utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA

Elezioni regionali, Partito Democratico osimano in agitazione

2' di lettura
3590

La nomina dell\'ex sindaco Dino Latini a coordinatore regionale di Alleanza Per l\'Italia e l\'eventuale accordo con il centro-sinistra potrebbe creare malumori all\'interno del Pd osimano.

Acque agitate nel Partito Democratico in vista delle prossime elezioni regionali. Sul tavolo, infatti, non c\'è solo la questione (ancora apparentemente irrisolta) legata all\'alleanza con l\'Udc e le conseguenti schermaglie con la sinistra radicale. Il nuovo grattacapo dei centristi potrebbe infatti diventare l\'investitura ufficiale dell\'ex sindaco di Osimo, Dino Latini, come Coordinatore regionale di Alleanza Per l\'Italia, nuova formazione politica fondata da Francesco Rutelli. Una questione già definita \"molto imbarazzante\" da Matteo Biscarini (esponente osimano del Pd) durante l\'incontro tra Gian Mario Spacca e la cittadinanza osimana di lunedì 11 gennaio, e che rischia di creare tensioni all\'interno del Pd osimano.




\"Se davvero l\'Api dovesse allearsi con il Pd per le prossime elezioni regionali, sicuramente qualcosa accadrà\", avverte il coordinatore del Pd osimano, Romeo Antonelli. \"Un\'alleanza tra l\'ex sindaco Latini e il candidato del centro-sinistra Gian Mario Spacca creerebbe problemi non da poco: dopo mesi che le Liste Civiche osimane fanno la guerra al Partito Democratico, alle regionali decidono di correre insieme? Una scelta del genere non potrà lasciarci indifferenti\". Una situazione delicata, che dovrà essere affrontata nel momento in cui le alleanze saranno ufficializzate. \"Se davvero verrà fatto questo accordo, chiederemo l\'apertura di un tavolo con il Pd regionale per confrontarci sul programma e sulle questioni politiche\", sintetizza Antonelli. Che prevede anche conseguenze non indifferenti per i democratici osimani: \"non è escluso che qualcuno decida di uscire dal Pd\".




Una questione spinosa, dunque. E non solo per la sezione osimana del Partito Democratico, ma per l\'intera assemblea regionale, visto che, stando ad indiscrezioni, il bacino della Val Musone non avrebbe al momento un candidato Pd per le elezioni. Dopo la rinuncia di Lorenzetti, il coordinamento regionale avrebbe proposto proprio la candidatura di Antonelli, che avrebbe chiesto qualche giorno di tempo. Una decisione da prendere in fretta, come conferma lo stesso coordinatore del Pd osimano, perchè \"il tempo stringe, ed è francamente impensabile che un\'area di 60mila abitanti non riesca ad esprimere un candidato\".



Questo è un articolo pubblicato il 14-01-2010 alle 20:51 sul giornale del 15 gennaio 2010 - 3590 letture