utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Regionali, Rifondazione contro l’alleanza con l’Udc e Latini

2' di lettura
1903

Il circolo osimano di Rifondazione Comunista ha approvato, ad ampia maggioranza, un ordine del giorno contro il possibile allargamento della coalizione regionale di centrosinistra all\'Udc e all\'Alleanza per l\'Italia, che ieri ha eletto coordinatore regionale Dino Latini.
Il circolo osimano di Rifondazione Comunista ha approvato, ad ampia maggioranza, un ordine del giorno contro il possibile allargamento della coalizione regionale di centrosinistra all\'Udc e all\'Alleanza per l\'Italia, che ieri ha eletto coordinatore regionale Dino Latini. Il documento sarà portato questa sera in discussione negli organismi provinciali del partito, per chiedere a tutta la federazione di Ancona del PRC di favorire la realizzazione di uno schieramento elettorale alternativo, che coinvolga tutte le forze della sinistra.

\"L\'atteggiamento del Pd - spiega il segretario Roberto Lampa - è inaccettabile ed assolutamente incomprensibile. Liquidare la coalizione che ha ben governato negli ultimi 15 anni per aprire a forze politiche ambigue e che quasi ovunque, comprese le Marche, si oppongono al centrosinistra alleandosi con il Pdl, come nella Provincia di Macerata, significa snaturare il programma di governo. Basti vedere quali punti qualificano la politica dell\'Udc: sì al nucleare, termovalorizzatori, privatizzazione dell\'acqua, sanità privata, equiparazione tra scuole pubbliche e scuole cattoliche e cementificazione del territorio. Senza contare che questo partito è rappresentato a livello nazionale da figure come Totò Cuffaro, già condannato per mafia o Cesa, oggetto di gravi indagini giudiziarie. È chiaro che Rifondazione Comunista per coerenza non può condividere alcunché con queste figure e se il Pd, e soprattutto gli ex Ds, sono così ipocriti da sconfessare la loro storia, facciano pure, ma stavolta senza la sinistra\".

Altro punto caldo l\'alleanza con l\'Api di Rutelli e del neo coordinatore regionale Latini.

\"Chiedere a noi - continua Lampa - di sostenere Latini è semplicemente offensivo. Noi non ci stiamo a essere considerati dei vecchi arnesi, carne da campagna elettorale, come Ucchielli fa con Biscarini, Antonelli e l\'Andreoni. Per noi la sinistra e le liste civiche di Latini erano, sono e saranno sempre incompatibili, sia sul piano dei valori che dei contenuti. Questa accozzaglia piena zeppa di opportunisti e trasformisti, che mette insieme tutto e il contrario di tutto, non è solo inutile perché la vecchia coalizione avrebbe vinto ugualmente, ma dannosa per la credibilità della sinistra\".


Osimo, 13 gennaio 2010

Partito della Rifondazione Comunista
Roberto Lampa


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2010 alle 18:03 sul giornale del 14 gennaio 2010 - 1903 letture