utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Castelfidardo: \'Guerrieri in erba\' e giornata della memoria

1' di lettura
1967

Nell\'ambito delle iniziative per la giornata della memoria, già onorata quest\'oggi dall\'incontro con Piero Terracina (deportato sopravvissuto ad Auschwitz) organizzato dall\'Isis Osimo-Castelfidardo, si annuncia l\'apertura della mostra \"Guerrieri in erba\".

Nell\'ambito delle iniziative per la giornata della memoria, già onorata quest\'oggi dall\'incontro con Piero Terracina (deportato sopravvissuto ad Auschwitz) organizzato dall\'Isis Osimo-Castelfidardo, si annuncia l\'apertura della mostra \"Guerrieri in erba\". L\'inaugurazione si svolge sabato 16 alle ore 10,30 alla presenza della curatrice, Carla Marcellini presso l\'Auditorium San Francesco, dove sarà visitabile fino al giorno 31 dalle ore 17.00 alle 19.00. L\'esposizione è frutto dell\'impegno della sezione locale Anpi - Associazione Nazionale Partigiani d\'Italia - in collaborazione con l\'Amministrazione Comunale, l\'Istituto Regionale per la storia del movimento di liberazione delle Marche e l\'Itis Meucci.


Interlocutori privilegiati sono le scolaresche (che possono prenotare anche per la mattina info@anpicastelfidardo.it), dato che i pannelli e le riproduzioni dei documenti descrivono la militarizzazione dell\'infanzia e dell\'adolescenza di giovani \"guerrieri in erba\", quando si operava attraverso l\'istituzione scolastica per formare a senso unico le menti. Si ripercorre, per non cadere negli errori del passato, l\'uso di tecniche di indottrinamento del regime finalizzate alla creazione di una sorta di italiano nuovo, sfociate poi nelle famigerate leggi razziali che avrebbero poi lasciato sprofondare il Paese nel baratro della guerra sacrificando innumerevoli vite. Venerdì 15 e 22 gennaio alle ore 21,15, sono inoltre in programma presso lo stesso Auditorium, due serate dedicate allo spettacolo teatrale \"Resistente Anima(e) Santi\" con racconti della resistenza marchigiana.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2010 alle 17:07 sul giornale del 14 gennaio 2010 - 1967 letture