utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Castelfidardo: Taxi sociale, al \'via\'un nuovo servizio

2' di lettura
1368

Taxi sociale: con il mese di gennaio, si attiva il nuovo servizio per anziani e disabili. L\'iniziativa trae spunto da un\'ovvia osservazione: chi ha necessità di fare visite mediche e/o terapie, può avere difficoltà a spostarsi per raggiungere i luoghi di cura o per farsi accompagnare dai familiari.

Taxi sociale: con il mese di gennaio, si attiva il nuovo servizio per anziani e disabili. L\'iniziativa trae spunto da un\'ovvia osservazione: chi ha necessità di fare visite mediche e/o terapie, può avere difficoltà a spostarsi per raggiungere i luoghi di cura o per farsi accompagnare dai familiari. Ragion per cui, l\'Amministrazione, in collaborazione con la Croce Verde, ha deciso di attivare il \"taxi sociale\" in via sperimentale per due anni. Le condizioni per usufruirne sono semplici: occorre essere cittadini residenti ultra 65enni o disabili (senza limiti di età) impossibilitati ad utilizzare autonomamente il trasporto pubblico o comunque in situazione di difficoltà tale da compromettere la \"normale\" qualità della vita. Il servizio verrà erogato previa valutazione delle domande presentate al servizio \"politiche sociali\" compilando l\'apposito modulo reperibile presso gli uffici comunali ma anche presso le farmacie, gli studi medici e la Croce Verde. Le richieste verranno accolte fino ad esaurimento delle risorse economiche a disposizione del Comune. Gli spostamenti all\'interno della città verranno garantiti ai beneficiari del tutto gratuitamente, mentre per quelli fuori Comune (e comunque non oltre i 50 km) verrà richiesto un contributo minimo differenziato a seconda del reddito dell\'assistito e della distanza ricoperta. Nei casi in cui, oltre al personale volontario della Croce Verde, sia indispensabile la presenza di un accompagnatore, questi potrà viaggiare assieme all\'assistito. Il taxi - sociale rientra nelle attività comprese nel progetto cosiddetto di \"conciliazione dei tempi\", che porterà nei prossimi mesi ad ulteriori iniziative a favore delle fasce deboli.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2009 alle 17:27 sul giornale del 30 dicembre 2009 - 1368 letture