utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Loreto: \'Solidarietà al cardinale Tettamanzi aggredito verbalmente dalla Lega\'

2' di lettura
1079

\"Solidarietà al presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi per l\'aggressione fisica di domenica scorsa in piazza del Duomo a Milano, ma solidarietà anche al cardinal Dionigi Tettamanzi, arcivescovo di Milano, aggredito verbalmente dalla Lega\".

\"Solidarietà al presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi per l\'aggressione fisica di domenica scorsa in piazza del Duomo a Milano, ma solidarietà anche al cardinal Dionigi Tettamanzi, arcivescovo di Milano, aggredito verbalmente dalla Lega\".


E\' quanto approvato in un ordine del giorno dal Civico Consesso di Loreto, che si contraddistingue rispetto agli altri Comuni per questa presa di posizione. Il documento altro non è che un emendamento all\'odg presentato dal presidente del Consiglio comunale, Silvano Montironi all\'odg presentato dal consigliere Emiliano Pigliapoco della Casa della Libertà, che esprimeva solidarietà solo al presidente del Consiglio Berlusconi. La maggioranza, infatti, non si è ritrovata nelle parole a commento dell\'odg presentato dal consigliere Pigliacampo ritenendole strumentali. Il consigliere forzista, come aveva fatto alla Camera l\'on. Cicchitto, aveva individuato nei blogger, nell\'on. Di Pietro, nel giornalista Travaglio e in certe trasmissioni come Anno Zero, i responsabili morali di questo clima d\'odio e di quanto accaduto a Milano. Dopo un lungo e animato dibattito, che aveva visto la presentazione di ben tre documenti diversi, il Consiglio ha deciso alla fine di votare due ordini del giorno. Il primo, appunto, di Montironi che \"esprime solidarietà alle vittime di tutte le aggressioni fisiche e verbali di questi\", ha ottenuto su 19 presenti, 15 voti a favore e 4 astenuti; l\'originale del Pdl 11 a favore, 3 contrari e 4 astenuti.


Il documento che ha ottenuto più voti dice: \"preso atto delle continue aggressioni fisiche e verbali cui stiamo assistendo, non ultime quelle al card.Tettamanzi e all\'on. Silvio Berlusconi, ritiene di fondamentale importanza respingere tutti i tentativi che generano un clima di contrapposizione violenta che stanno caratterizzando questa fase della vita politica italiana; che il rispetto, il confronto civile e il dialogo sono elementi fondamentali del dibattito politico sociale e culturale; che \"occorre usare le parole con responsabilità\", come ha affermato il card. Tettamanzi. E\' espressa perciò ferma condanna verso tutti gli atti di aggressione in ogni sua forma, si invita il sindaco e il Consiglio stesso a sostenere con fermezza il superamento del deprecabile clima d\'odio in cui versa la politica italiana e si trasmette la presente risoluzione al Governo come formale atto di condanna di tutte le forme di aggressione siano esse fisiche che verbali.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-12-2009 alle 13:35 sul giornale del 21 dicembre 2009 - 1079 letture