utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Alocco: \'Forze dell\'ordine ai Consigli di quartiere? Magari in tenuta antisommossa...\'

3' di lettura
3015

Sulla sua proposta di far venire ai consigli di quartiere le forze dell’ordine per far tacere ed allontanare certi facinorosi la dice lunga su come intende la democrazia il succitato coordinatore della Destra, magari la prossima volta chiederà anche che vengano con l’equipaggiamento antisommossa!

Dopo tanti mesi  di lontananza dalla vita democratica della città ho partecipato in qualità di residente al Consiglio di Quartiere del centro storico. Si parlava di togliere altri parcheggi ai residenti  per metterli a pagamento e non ad alta rotazione come fatto credere dall’amministrazione. L’alta rotazione l’ho chiesta più volte durante il mandato di consigliera comunale ma l’amministrazione, di cui il coordinatore della Destra è molto amico e sostenitore, l’ha sempre bocciata (come da mozioni presentate nel 2004 e nel 2007 e più volte ripetute che allego per conoscenza).


Il consiglio di quartiere è stato una farsa (fin quando non è arrivato il Sindaco che ha saputo gestire la cosa) con l’assessore Francioni e la presidente del consiglio Sig.ra Canapa che facevano di tutto per non fa parlare i cittadini. Allora i cittadini la parola se la sono presa da soli alzandosi in piedi, ponendo domande e parlando al alta voce perché voglio ricordare che il consiglio di quartiere è l’unico luogo dove i cittadini possono esprimere la loro opinione contrariamente all’amministrazione che ha  mille sedi a disposizione dove farlo.


Tutto questo viene definito isterico dal coordinatore della Destra nonchè candidato sindaco che ha preso meno voti della mia lista alle comunali…L’assemblea è stata accesa ed animata e molti cittadini, ed io tra loro, hanno espresso in maniera forte il loro dissenso sulle scelte amministrative che peggiorano notevolmente la vita dei cittadini residenti del centro storico. Infatti il combinato di togliere i parcheggi ai residenti e di aumentare le tariffe della sosta non agevola nessuno, ne i residenti  ne i commercianti. Ma la decisione purtroppo era stata presa dalla giunta Latini già nella passata legislatura, riconfermata ed ampliata dalla giunta Simoncini.


Se chiedere la parola significa essere isterici, allora io lo sono.
Se contestare le scelte dell’amministrazione in maniera determinata ma civile significa essere isterici, allora io lo sono.
Se esprimere le proprie opinioni, se raccontare una verità diversa da quella presentata, se tentare di far valere i propri diritti significa essere isterici, allora io lo sono.

Ma la bestemmia no, non fa parte della mia persona e del mio stile. Il Signor Buccelli avrebbe fatto meglio a circostanziare facendo nomi e cognomi prima di fare affermazioni così diffamatorie ed infamanti. Comunque mi sono già mossa per querelarlo.

Sulla sua proposta poi di far venire ai consigli di quartiere le forze dell’ordine per far tacere ed allontanare certi facinorosi la dice lunga su come intende la democrazia il succitato coordinatore della Destra, magari la prossima volta chiederà anche che vengano con l’equipaggiamento antisommossa! Cosa non si fa, cosa non si dice pur di avere un pò di visibilità.

Comunque, per quel che mi riguarda, finchè avrò voce dirò sempre la mia in maniera forte e chiara.


Rosalia Alocco

residente centro storico

coordinatrice lista civica Grande Centro

Ex consigliere comunale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2009 alle 14:59 sul giornale del 30 novembre 2009 - 3015 letture