utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Comune: sui Piccioni, la sosta in centro e l\'aumento tariffe Park.O.

6' di lettura
1155

Piccioni: Gli Amici Animali vengano in assemblea a sentire quali sono le reali richieste degli osimani; PArko e aumento dei costi: la società è stata la prima a trasformare i contratti assicurando posti di lavoro non più precari; prima mezzora di sosta gratuita per i parcheggi nel Centro Storico: proposta inattuabile.

I PICCIONI

L\'Amministrazione Comunale prende atto della decisione del TAR Marche di sospendere l\'ordinanza sull\'abbattimento dei piccioni ad opera dei cacciatori. Questa soluzione è stata adottata con successo da molte altre città le quali, evidentemente, non hanno la fortuna di avere una associazione meritoria come quella osimana (Amici Animali) che ha prodotto il ricorso al Tar. L\'amministrazione comunale sta valutando altri sistemi di intervento per ridurre la popolazione dei volatili, però è bene che i cittadini sappiano fin da ora che si tratta di strumenti molto meno efficaci nel breve periodo - i risultati significativi arrivano solo dopo 2-3 anni - ed enormemente più onerosi (diverse decine di migliaia di euro che avrebbero potuto finanziare migliori scopi). Quello dei piccioni è un problema di notevole rilevanza igienico-sanitaria che preoccupa molto la cittadinanza, tanto è vero che quotidianamente riceviamo le lamentele e le richieste di intervento di privati, di associazioni e di enti; le ultime sono state quelle della Coldiretti e del direttore sanitario dell\'Ospedale. Vorremmo quindi invitare la signora Cesarina Sabbatini, presidente dell\'Asociazione Amici Animali, a partecipare con l\'Amministrazione Comunale alle assemblee pubbliche in cui decine e decine di cittadini sollevano con forza il problema e chiedono soluzioni. Siamo curiosi di ascoltare cosa risponderà alle legittime richieste degli osimani.


GLI ATTACCHI DEL PD ALLA PARK.O

Riscontriamo il fatto che ogni società partecipata di cui si avvalgono gli enti locali ha un proprio Consiglio di Amministrazione (i compensi CdA Park.O. sono stati pubblicati sul sito) e un proprio Collegio dei Revisori dei Conti (i cui componenti, nel caso della Park.O., per la loro attività fatturano al minimo tariffario delle tabelle professionali). Così avviene nei Comuni di Ancona, Jesi, Senigallia e in tanti altri enti - come la Provincia di Ancona - amministrati dal Pd. Quindi i costi del CdA e del Collegio Revisori non sono spese inutili, ma spese necessarie per l\'adeguato funzionamento della società. Come mai il Pd non ha protestato quando negli ultimi 5 anni l\'Amministrazione Latini non ha mai aumentato il costo dei parcheggi? Il Pd ha portato avanti una battaglia per stabilizzare tutti i contratti a termine all\'interno delle società e la Park.O. è stata la prima a rispondere positivamente e a trasformare i contratti assicurando posti di lavoro non più precari: non sapeva il Pd che questo fatto avrebbe comportato un aumento dei costi?


PRIMA MEZZORA GRATIS: PROPOSTA INATTUABILE

La proposta del Partito Democratico di prevedere la prima mezzora di sosta gratuita per i parcheggi nel Centro Storico è inattuabile. Infatti, occorrerebbe preventivamente sostituire tutti i 25 parcometri installati nel Centro Storico - che sono costati circa 10.000 euro l\'uno - con nuovi macchinari presumibilmente ancora più costosi. Secondo il Partito Democratico, quindi, si dovrebbe innanzitutto buttare a mare un patrimonio di macchinari ancora perfettamente funzionanti del valore di 250.000 euro e poi acquistare nuovi parchimetri per un costo complessivo di oltre 250.000 euro e inoltre sostenere un notevole costo di mano d\'opera per la rimozione e la reinstallazione. Il tutto equivarrebbe all\'intero ricavo di un anno dai parcometri. Questa è la politica di maggiore contenimento dei costi che dovrebbe agevolare i bilanci della società della PARK.O. tanto auspicata dal Pd? In tale modo, i cittadini osimani si troverebbero gravati da un esborso irragionevole e ingiustificabile. Questa è una politica a favore dei cittadini osimani? Attendiamo proposte un po\' più serie e avvedute. Un fatto significativo ci permettiamo di citare: in Ancona - città amministrata dal Pd - la tariffa di sosta oraria nel grande parcheggio di Piazza Pertini a servizio del Centro, è di 2,20 euro all\'ora e per di più senza possibilità di pagare frazioni di ora. Così, per una sosta di un\'ora e dieci minuti si debbono pagare 4,40 euro. Una tariffa ben diversa da quella di Osimo, che per 5 anni a avuto un costo di 50 centesimi l\'ora nel Maxiparcheggio. Per la cronaca l\'impianto di risalita realizzato dal Comune e in gestione alla Park.O. ha costi molto alti: 25-30.000 l\'anno, oltre a circa 30.000 euro per l\'energia elettrica e a circa 120.000 euro per il personale.


PIAZZETTA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO

In campagna elettorale la Andreoni diceva che avrebbe pedonalizzato il Centro Storico - punto 5.2.5 del programma del Pd per le elezioni amministrative dello scorso giugno - ora invece dice di volere i parcheggi in Piazzetta San Giuseppe da Copertino, uno degli scorci più belli e suggestivi del nostro Centro. Alla Andreoni vorremmo ricordare che in Piazzetta San Giuseppe da Copertino sarebbe possibile inserire solo un numero molto limitato di autovetture, non più di 4; pensa forse la Andreoni che con 4 posti auto in più si potrebbe risolvere il problema dei parcheggi in Centro?

L\'Amministrazione Comunale sta invece lavorando con grande senso di responsabilità a diversi progetti tesi a migliorare radicalmente la dotazione di parcheggi nel Centro Storico (bando parcheggio Campo dei Frati in corso; partecipazione al bando regionale per realizzare nuovi posti nell\'anfiteatro di via De Gasperi e collegamento con il vicino Maxiparcheggio con ascensore, eccetera). Progetti di ampio respiro, che daranno risposta alle necessità di una intera città e non solo alle richieste spicciole di qualche osimano.


DI QUALI DEBITI PARLA LA SEVERINI?

Il consigliere Severini sostiene che \"prima Latini ha prosciugato tutte le fonti, ora Simoncini deve farsi carico dei buffi aumentando le tariffe\". La Severini dovrebbe innanzitutto tenere presente che negli ultimi 5 anni l\'Amministrazione Latini non ha mai aumentato le tariffe dei parcheggi. E\' a conoscenza la Severini di quanto costava il gasolio - che è fonte principale delle spese Park.O. - 5 anni fa e quanto costa adesso? E\' a conoscenza la Severini che in questi anni la Park.O. ha sostituito 7 scuolabus e acquistato due corriere per il trasporto pubblico locale? Si è accorta la Severini che la Park.O. gestisce più corse adesso rispetto a quando c\'era anche la Conerobus e che nuove corse collegano zone della città prima mai toccate con la Conerobus? Se non sa niente di tutto questo, forse è bene che si informi prima di parlare.

La Severini sostiene che saremmo di fronte a un aumento del costo dei parcheggi del 100 per cento. A parte il fatto che non è stato ancora deliberato nulla in merito, facciamo notare che se alla fine si arrivasse a un incremento di venti centesimi sul costo attuale di un euro, l\'aumento sarebbe del 20 per cento e non del 100 per cento.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2009 alle 13:29 sul giornale del 23 novembre 2009 - 1155 letture