Andreoni (PD): \'Con Simoncini e Latini continua la politica degli aumenti\'

Paola Andreoni 3' di lettura 20/11/2009 - La giunta Simoncini&Latini continua la POLITICA DEGLI AUMENTI TARIFFARI. Apprendiamo dai giornali che ora è il turno degli aumenti tariffari della sosta  parcheggio. Per far fronte ai conti in rosso della Park.O. spa la Giunta delle Liste non ha trovato di meglio che aumentare il costo della tariffa oraria dei posteggi a striscia blu.

La giunta Simoncini&Latini continua la POLITICA DEGLI AUMENTI TARIFFARI. Apprendiamo dai giornali che ora è il turno degli aumenti tariffari della sosta parcheggio. Per far fronte ai conti in rosso della Park.O. spa, invece di provvedere al drastico taglio delle spese inutili (come il mantenimento di costosi ed inutili Consigli di Amministrazione, collegi dei revisori dei conti ecc.) la Giunta delle Liste non ha trovato di meglio che aumentare il costo della tariffa oraria dei posteggi a striscia blu, facendo pagare ancora una volta ai cittadini, ai commercianti ed agli operatori economici del centro storico l'inefficienza dimostrata nella gestione del bene pubblico. Sono forse questi gli interventi promessi in campagna elettorale per sostenere il Centro Storico?

Per migliorare la fruibilità del centro storico occorre rendere più appetibili le soste. E' per questo che come gruppo consiliare del PD, abbiamo proposto la gratuità della prima mezz'ora di sosta. Molte città lo stanno già attuando con risultati molto positivi. Infatti un provvedimento del genere incoraggia i cittadini a rifrequentare gli spazi del Centro della città
La sosta a pagamento è un servizio funzionale alla rotazione delle presenze. Se questo è il principio, va definito un tempo gratuito di sosta al fine di consentire quelle piccole commissioni e gli acquisti rapidi che facilitano l'abitudine alla frequentazione del centro storico.

Vista la situazione di disagio dei commercianti del centro, visto anche che alcuni spazi come piazzetta San Giuseppe da Copertino, sono state incomprensibilmente sottratte alla sosta anche per brevi lassi di tempo, arrecando difficoltà agli operatori economici della zona, proponiamo di ricercare soluzioni al problema dei commercianti favorendo "parcheggi di cortesia" collocati in prossimità delle farmacie, dei bar, delle attività economiche salvaguardando la loro presenza al centro storico, riconoscendone la funzione sociale che questi ricoprono.

Riteniamo che questi pratici provvedimenti, a cui far seguito interventi strutturali come nuovi spazi da adibire a parcheggi facilmente fruibili, azioni per migliorare l'arredo urbano ( dare ad esempio "più luce" ad un corso buio, sostenere ed incentivare al centro la presenza di "negozi ad alto livello" e non sedi di banche, ecc.ecc.), accompagnati da interventi progettuali in favore dei giovani, della cultura, dell'espressione del'associazionismo della nostra comunità, possano contribuire a far riacquistare una nuova vitalità al nostro Centro Storico.

Un Centro Storico, che non deve respingere (e la politica degli aumenti dei parcheggi, della chiusura di scuole, della rinuncia ad avere un "dignitoso" Archivio Storico collocato in un palazzo importante, dell'impedire ad associazioni di promuovere iniziative e feste va in tale direzione ) ma che deve saper ATTRARRE, ma qui la progettualità politica delle Liste alla guida della città da più di 10 anni, è ancora all'anno zero.


da Paola Andreoni
Presidente Consiglio Comunale Osimo


...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2009 alle 17:57 sul giornale del 21 novembre 2009 - 2200 letture

In questo articolo si parla di parcheggi, politica, osimo, partito democratico, paola andreoni, pd, park.o.

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JKs