utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Basket: Edilcost, falsa partenza; la rimonta non riesce

2' di lettura
928

IL CREDO di coach Ercolessi alla vigilia era difendere forte e cercare di realizzare in attacco canestri semplici ed efficaci in modo da restare incollati alla partita. A Trento si è verificato tutto il contrario. Osimo ha sbagliato tanto nella propria area pitturata e di più sotto il canestro avversario.

IL CREDO di coach Ercolessi alla vigilia era difendere forte e cercare di realizzare in attacco canestri semplici ed efficaci in modo da restare incollati alla partita. A Trento si è verificato tutto il contrario. Osimo ha sbagliato tanto nella propria area pitturata e di più sotto il canestro avversario; ci ha creduto solo negli ultimi minuti quando ha capito che il sacrificio fatto commettendo diversi falli poteva portare risultati positivi vista la serata non certo felice dei tiratori trentini. La Bitumcalor quadrata e sempre in palla ha raggiunto vantaggi siderali smarrendosi nell’ultimo periodo. Una bomba di Pozzi, in particolare, ha dato alla Robur il -6 (88-82) ma mancava troppo poco alla fine per poter sperare in un insperato riaggancio. Inizio con la Bitumcalor in pressing, ma il punteggio si mantiene in equilibrio ma nel secondo parziale Trento scatta subito sul 25-12 e mantiene anche 14 punti di vantaggio (30-16). Parte al 13’ la riscossa osimana con un parzialone 10-0 che mette paura a Trento. Becerra e Facenda suonano la carica, Gentile al 18’ scaccia le paure con una bomba (37-30). Una schiacciata di Ferrienti, un tiro da 3 sbagliato di Vitale ed una bomba nell’azione successiva di Facenda infiammano il palazzetto (47-35) con l’Osimo che chiude sul 47-37 il parziale. Dopo l’intervallo lungo la Bitumcalor mette la quinta (51-39), i marchigiani non riescono a replicare e sprofondano a -23 (66-43). La partita sembra segnata. Invece con un pizzico d’applicazione difensiva e con il quarto fallo di Ferri e Barbieri, gli ospiti risalgono fino al 68-55. Sembra l’inizio di una possibile rimonta invece Trento, che chiude sul 70-59 il terzo tempo, concede solo il -9 al 32’ (70-61) poi il vantaggio si stabilizza. Invece Osimo tira fuori energie nascoste e si avvicina fino al -6. Troppo tardi.

Bitumcalor Trento 89

Robur Osimo 82

BITUMCALOR TRENTO: Ferri 7, Vettori, Gentile 9, Ferrienti 17, Natali 6, Pedrotti ne, Facenda 9, Barbieri 12, Fiorito 8, Becerra 21. All. Esposito.

ROBUR OSIMO: Fois 2, Barsanti 28, Gennari 14, Pozzi 11, Rossi 11, Naso, Vitale 16, David, Scattolini ne, Cardellini. All. Ercolessi.

Arbitri: Ranaudo e Bernacchi di Milano

Parziali: 18-11, 47-37, 70-59.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2009 alle 13:37 sul giornale del 20 novembre 2009 - 928 letture