utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Cavina (IdV): L\'Italia dei Valori non sta con Dino Latini

2' di lettura
2327

Perché riteniamo che il fenomeno delle Liste Civiche, almeno per quanto riguarda la città di Osimo, abbia  fallito il proprio obiettivo, cioè quello di riportare  al centro della politica i principi di giustizia, equità,  trasparenza che hanno ispirato la loro nascita.

L\'esperienza politica di Dino Latini con la Lista Civica \"Su la Testa\" inizia nel 1994 ai tempi di \"Mani Pulite\".

Molti di noi lo appoggiammo in prima persona. Le indagini giudiziarie del Pool di Milano, che portarono drammaticamente alla luce la corruzione del sistema politico, speravamo potessero portare ad un rinnovamento della classe dirigente, che si tornasse ad avere come prerogativa assoluta il servizio ai cittadini, la giustizia, l\'onestà e la trasparenza.

La personalità di Latini, il coraggio di rompere con i vecchi partiti e di presentarsi da solo alle elezioni, ci avevano entusiasmato. Vedevamo favorevolmente anche la sua amicizia con Antonio Di Pietro, quando si ventilava la nascita di un nuovo soggetto politico in ambito nazionale. Ma alle comunali di quell\'anno, nonostante i tanti consensi, Latini non riuscì a vincere. Fu un successo solo rimandato perché alle elezioni successive coronò il suo sogno di governare la città.


Ma ora, a distanza di tanti anni di amministrazione Latini, dopo aver rapidissimamente ricordato la sua genesi politica, le cose in cui credeva e che avevano ispirato scelte coraggiose, ci domandiamo:

-dove è finito il rifiuto delle vecchie logiche costruite sui compromessi?

-Perché ha scelto di allearsi con le lobby del potere economico locale per ottenere benefici pagati dalla città a caro prezzo (vedi l\'abnorme quanto inutile cementificazione)?

-Dove è finita la volontà di tagliare con il clientelismo politico degli anni 80, quando,in cambio del voto, si promettevano posti di lavoro e favori di ogni tipo?

-Perché, pur di governare o, comunque, di contare sulla scena politica, accetta senza scrupoli di allearsi con questa o con quell\'altra parte politica che solo pochi mesi prima considerava acerrima nemica?

Se non ci si riconosce in una formazione politica esistente e si dà vita ad una lista civica o ad un nuovo partito, bisogna avere il coraggio e la coerenza di percorrere la propria strada fino in fondo, con le proprie forze, senza cercare inciuci o alleanze di comodo per strappare qualche consigliere regionale!!

Ecco perché riteniamo che il fenomeno delle Liste Civiche, almeno per quanto riguarda la città di Osimo,

abbia fallito il proprio obiettivo, cioè quello di riportare al centro della politica i principi di giustizia, equità, trasparenza che hanno ispirato la loro nascita.

Noi dell\'IdV auspichiamo quindi che il segretario regionale del PD Ucchielli e il presidente Spacca non si prestino ad alcun accordo con Latini e le sue liste in vista delle prossime Elezioni Regionali.


G. Cavina

Segretario IdV di Osimo



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2009 alle 01:07 sul giornale del 19 novembre 2009 - 2327 letture