utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Magi (Unione): \'Il conservatorismo dell\'era Soprani\'

6' di lettura
916

Purtroppo il Governo della nostra Città vive fuori dalla realtà, opera e agisce ai soli fini di conservare la propria esistenza. Non si rende conto e non sa valutare al meglio modi e tempi di spesa del denaro pubblico.

L\'attuale situazione economica nazionale è come quella di chi ha imboccato un tunnel buio ed indefinibile. Manca un obiettivo, un traguardo, un sogno, un respiro ampio che unisca in Italia gli interessi della nazione, degli imprenditori e della gente comune. Le difficoltà imprenditoriali sono reali. La gente ha preso coscienza di aver vissuto oltre 15 anni ad un tenore di vita superiore a quanto poteva permettersi; i mercati economici sono divenuti effettivamente globali. E\' necessario rilanciare l\'economia italiana incentivando nuovi settori, quello che la scienza, la tecnica e la ricerca può in questo momento realizzare..


I dati pubblicati in questi giorni confermano la staticità della crisi, la diminuzione del potere d\'acquisto ed è salito l\'impoverimento dei ceti medi e monoreddito. In questo contesto, le associazioni del nostro distretto hanno espresso preoccupazione, rilevando un\'attenzione crescente del mondo politico e dell\'opinione pubblica verso l\'entroterra, e indifferenza sulla difficile situazione delle imprese a sud di Ancona.


La certezza degli ordini è un miraggio, la programmazione avviene giorno per giorno, le notizie di CIG confermano l\'aggravarsi della situazione. Per accelerare l\'uscita dalla crisi è necessaria l\'attivazione di tavoli di concertazione che coinvolgano Comuni ed Enti istituzionali superiori. La coesione fra istituzioni, rappresentanze economiche, sindacali e di consumo deve avere per obbiettivo il sostegno al credito, allo sviluppo produttivo locale ed accrescere il tasso di occupazione; L\'istituzione di un nuovo fondo di garanzia aperto alla partecipazione e da destinare alle aziende e imprese, affidabili sotto il profilo bancario, con sede operativa nel territorio affidando la gestione ai Confidi già esistenti.


Castelfidardo rappresenta la più grande entità produttiva a sud di Ancona e per tale posizione l\'Amministrazione Comunale deve farsi carico di iniziative e progetti finanziari finalizzati al sostentamento delle aziende. Sino ad oggi l\'Amministrazione Soprani è stata alla finestra, gli interventi messi in atto sono iniqui e di facciata: \"incentivi a nuove imprese giovanili, modesto aiuto ai senza lavoro, contributi ai più poveri per pagare la tarsu, dopo averla aumentata\" ecc.


Purtroppo il Governo della nostra Città vive fuori dalla realtà, opera e agisce ai soli fini di conservare la propria esistenza. Non si rende conto e non sa valutare al meglio modi e tempi di spesa del denaro pubblico. Abbiamo in tutti i modi cercato di far ragionare e destinare fondi per la crisi, ma \"Don Rodrigo e i suo Bravi\" hanno pensato bene di indirizzare le risorse a Bilancio a ben altre scelte che lascio giudicare ai cittadini sulla loro opportunità contingente. Non per polemica, ma è bene che le cose siano chiare a chi legge.


Nell\'articolo pubblicato sul mensile di settembre si legge nel: \"Il Punto del Sindaco\" NUMERI AL LOTTO, \"Più ci si avvicina alle elezioni (mancano ormai meno di due anni), più emerge la moda di inventare cifre. Un giochino facile facile per cercare di creare confusione nel cittadino. Un giochino che per questo piace, eccome, ai politici locali. C\'è l\'imbarazzo della scelta. Ed allora diamo i numeri anche noi, ma quelli giusti…\".

Le sue risposte sono da ritenersi faziose perche portano acqua solo al suo mulino e non alla Città, la verità è sempre nel mezzo, come recita un detto popolare.


  • Acquisto immobile di S. Agostino è costato € 1.010.000 con i 250.000 € per la messa in sicurezza ed opportunamente omesso di citare. Dobbiamo conoscere la destinazione, l\'utilizzo ed i costi di restauro ipotizzati intorno a 1,5 - 2,5 milioni di euro. Era necessario in questo momento fare tale investimento? Oppure era l\'onere da pagare da Solidarietà al Parroco per i voti portati?
  • Giardini di Porta Marina € 600.000 più € 240.000 nel 2010. Chi è il benefattore anonimo che paga la fontana di Tonino Guerra per 70.000 €. Vorremmo ringraziarlo anche noi, non credo che i ringraziamenti siano di solo appannaggio di Solidarietà Popolare, o forse c\'è qualche scambio per non dire chi è ??????
  • Cigad 450.000 € buttati al vento per spese legali. Non considerando il danno patrimoniale di questa scelta scellerata (non ancora quantificato).
  • Ospedale di rete: la posizioni del PD di Castelfidardo è nota, avere un Ospedale funzionante e funzionale nella zona. Solidarietà Popolare invece continua a perorare scelte non realizzabili sprecando denaro pubblico in ricorsi con Osimo e Loreto, fomentando false aspettative nella popolazione, perorando, pur sapendo, battaglie perse in partenza.

    Non ultimo si inserisce nel dibattito \"Il popolo delle libertà - Berlusconi Presidente\" articoli pubblicati nel mensile di ottobre a cura dei consiglieri di centro destra Scattolini e Cingolani, che pur di far campagna elettorale sputano a destra e manca dimenticandosi cha a volere l\'ospedale di rete in quella zona scelta dalla Regione, erano pure i loro rappresentanti del Comune di Ancona. A \"Castellù se dice: il più pulito ha la rogna\"


Se questo denaro fosse stato finalizzato al sostegno delle aziende e delle famiglie già oggi potremmo essere più avanti nella battaglia della ripresa economica.


Da parte delle entrate tributarie Solidarietà Popolare non si smentisce. Deturpato e svenduto il territorio comunale con un piano regolatore e due varianti a fini clientelari a favore dei loro sostenitori, non tenendo conto delle reali necessità della Città, ma solo far cassa. Aumento della tassa immondizia in maniera spregiudicata. Venduto diverso patrimonio per accumulare soldi per la realizzazione di metà della scuola media, opera necessaria e indispensabile. Mi chiedo non si potevano utilizzare i fondi di cui sopra? Per l\'area della scuola Media sono state concesse due lottizzazioni, la costruzione di un supermercato, con un impatto ambientale sulla zona tragico, è questa la concretezza che sbandiera l\'amministrazione Soprani!


L\'attuale Variante al P.R.G in fase di approvazione, prevede un\'ulteriore regalo all\'impresa incaricata all\'allargamento della strettoia delle Fornaci, con una grande lottizzazione in Via Bramante in zona agricola in compresenza di un uliveto estensivo, altro che tutto a posto per la strettoia delle Fornaci, come asserito nel mensile di ottobre, vi siete nuovamente svenduti andando a mendicare terreni da lottizzare.


Nei confronti di questa maggioranza abbiamo sempre operato con spirito costruttivo, proponendo anche scelte diverse, correttive e di attesa, non si è praticato il muro contro muro, come spesso messa in atto dalla maggioranza, avvalendosi della superiorità numerica espressa dal gruppo, non interloquendo nel dibattito consigliare, ma solo dichiarazioni del capo gruppo; ci sono consiglieri che non hanno mai aperto bocca in questi anni, speriamo che prima della fine della legislatura respirino.


Noi resteremo all\'opposizione, ci siamo abituati, ma non mancheremo di denunciare il mal governo di questi quindici anni di Solidarietà Popolare.


Consigliere dell\'Unione - Francesco Magi



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2009 alle 16:36 sul giornale del 07 novembre 2009 - 916 letture