Loreto: sentenza anticrocifisso, Pieroni tuona: \'E\' un nostro simbolo\'

1' di lettura 04/11/2009 - Anche il sindaco Moreno Pieroni prende posizione sulla recente sentenza della Corte europea di Strasburgo che ha definito \"una violazione della libertà dei genitori ad educare i figli la presenza del crocifisso nelle aule scolastiche\".

Anche il sindaco Moreno Pieroni prende posizione sulla recente sentenza della Corte europea di Strasburgo che ha definito \"una violazione della libertà dei genitori ad educare i figli la presenza del crocifisso nelle aule scolastiche\".

\"Quale sindaco cattolico e socialista della città con il Santuario mariano più importate d\'Italia e d\'Europa e di una delle città mariane più conosciute a livello mondiale - ha detto Pieroni - protesto per il pronunciamento della Corte europea. Il crocifisso non è solo un simbolo religioso, ma fa parte della nostra identità culturale e storica italiana, in cui anche i laici si riconoscono. Rimuoverlo dalle aule significherebbe negare l\'appartenenza a questa tradizione. Qualora questa sentenza divenga operativa ci attiveremo come Comune con un\'ordinanza volta al rispetto della fede, di cui Loreto è l\'emblema. Proporrò un ordine del giorno al prossimo Consiglio su questa sentenza. Il rispetto delle libere convinzioni non passa attraverso l\'annullamento dei simboli della fede altrui\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-11-2009 alle 14:45 sul giornale del 05 novembre 2009 - 3077 letture

In questo articolo si parla di attualità, loreto, moreno pieroni, comune di loreto, crocifisso