Buccelli (la Destra): \'Banchetti in piazza per Perbacco, siamo in regola\'

3' di lettura 26/10/2009 - Non mi ritengo arrabbiato, ma dispiaciuto si. Dispiaciuto dal fatto che alcuni cittadini e alcuni partiti politici osimani, non rispettino una comunità come quella de La Destra.

Non mi ritengo arrabbiato, ma dispiaciuto si.
Dispiaciuto dal fatto che alcuni cittadini e alcuni partiti politici osimani, non rispettino una comunità come quella de La Destra. Comunità che al pari di tutti gli altri ha dimostrato di essere presente sul territorio, e di essere rispettosa delle regole politiche e comportamentali che dalla nostra nascita ci hanno contraddistinto. Sabato abbiamo organizzato un banchetto per annunciare l’inizio del tesseramento, banchetto che come ad Osimo e stato organizzato in tutta Italia, ma ad Osimo era in concomitanza con “Perbacco”, festa organizzata dal Comune.“Qualcuno\" elegantemente ha chiamato i vigili urbani,”qualcun altro” ha esternato sui social network il proprio pensiero, il risultato è stato: “La Destra strumentalizza una festa popolare”.


I vigili urbani che in più momenti si presentano per chiedere se avevamo l’autorizzazione, ( ma siete voi a concederla dovreste saperlo prima di intervenire, dovreste dire a chi telefona ,”loro sono in regola”) tutto questo con lo stupore di alcuni cittadini e probabilmente con la soddisfazione di altri.
Non entro nel merito dell’atteggiamento di chi deve controllare, che prima di intervenire a piedi con radioline a tutto volume, e poi con pulmino a lampeggianti accesi, dovrebbe informarsi su quello che sta accadendo, e non dire “io non so nulla ho preso servizio adesso” ma sottolineo l’atteggiamento di coloro che hanno telefonato pensando che fossimo fuorilegge, di fatto distogliendo dal proprio lavoro chi poteva servire altrove.
La Destra era regolarmente là,come lo era il PD sotto il loggiato, la mattina dopo, con un’unica differenza, nessuno si sarebbe mai permesso di andare dal Pd a lampeggianti accesi a chiedere se avessero il permesso per mettere 5 o sei bandiere sotto le logge, affiggerne un’altra davanti all’ufficio che a loro era stato concesso.
Ma la Destra strumentalizza, la Destra non rispetta le regole, perchè come ci hanno detto, e questa è anche stata l’anima della protesta, “non potete attaccare due, e dico due, manifesti sulla vetrina della Banca (chiusa), ma solo davanti al banchetto autorizzato e comunque quando andate via levate i manifesti” Come se fossimo tutti i giorni ad imbrattare i muri e le vetrine della citta’.
Perche’ non lo dite a quelli che fanno il mercato, quando andate via pulite, perchè non gli dite che è vietato riempire di cartacce il centro storico? Perchè non dite a chi circola per la città con motorini che fanno un rumore bestiale …che è vietato? Perchè quando eravamo giovani noi e c’era lo “sceriffo” Mengoni avevamo il terrore a girare per osimo con una marmitta stappata?
Il PD invece, puo’ ergere e sventolare vessilli e bandiere sotto il loggiato, in zona molto piu’ centrale… e vicina al cuore della manifestazione che si stava svolgendo, ma nessuno ha chiesto loro se avevano l’autorizzazione, e soprattuto nessuno di noi avrebbe mai telefonato per accertarsi che questa esistesse. La cavalleria esiste anche in Politica, ma non tutti purtroppo sanno cavalcare…
Voglio poi sottolineare un’ultima cosa, l’amministrazione ha concesso i permessi e li ha concessi in maniera assolutamente democratica, sia a noi che al PD, e chi cerca di fare polemica su ciò è perchè di mestiere fa il polemico, non costruisce ma distrugge.
E mi domando, se l’amministrazione comunale avesse rifiutato sia alla Destra che al PD di organizzare i propri banchetti, di cosa sarebbe stata accusata?

da Alessandro Buccelli
coordinatore comunale La Destra Osimo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2009 alle 19:23 sul giornale del 27 ottobre 2009 - 1756 letture

In questo articolo si parla di polizia municipale, politica, osimo, alessandro buccelli, la destra, pd, perbacco





logoEV