Latini: \'ho fatto politica tutta la vita per fare politica, non per guadagnare\'

Dino Latini 2' di lettura 05/09/2009 - In un\'intervista rilasciata a Vivere Osimo Dino Latini spiega la sua disponibilità a lavorare gratuitamente per la città e non esclude una candidature delle liste civiche alle prossime elezioni regionali.

Lei ha dichiarato di essere disposto a svolgere un lavoro di responsabilità, impegnativo e gravoso, come il city manager, gratuitamente.
Il sospetto che Lei abbia degli interessi personali nell\'amministrare la cosa pubblica è quantomeno legittimo. E\' in grado di dissipare questi dubbi?

Mi dica quali sono questi interessi e da dove le nasce il dubbio. Potrei dire altrettanto di Lei, o di tutti, perché siamo nel qualunquismo in una frase del genere. Se si mette in discussione pure la semplice disponibilità nel dover dare una prova diabolica che non fa parte di questa terra.

Cosa farà se Simoncini Le proporrà un compenso?
Forse allora non sono riuscito a spiegarmi bene. Non esiste un compenso qualora lo dovessi fare.

Svolgere gratuitamente il lavoro di City Manger è una provocazione politica nei confronti di quei comuni amministrati dal PD che hanno un city manager pagato profumatamente?
No. Ho fatto politica tutta la vita per fare politica non per guadagnare; idem amministrare la città per 10 anni da sindaco. Così vale per il futuro.

La prossima primavera si terranno le elezioni regionali. Crede che un\'esperienza di governo slegata dai partiti come succede da 10 anni ad Osimo possa essere positiva anche per la regione Marche?
Credo di sì. In ogni caso le liste civiche saranno presenti in tutti gli schieramenti e questo è già un successo.

Ha contatti con altre liste civiche che, ad esempio a Fano, hanno ottenuto risultati molto positivi?
Faccio politica, ho contatti non solo con le liste civiche ma con tutti coloro che fanno politica in zona.





Questa è un'intervista pubblicata il 05-09-2009 alle 23:15 sul giornale del 05 settembre 2009 - 3005 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, politica, osimo, dino latini, intervista





logoEV