utenti online

Banca Etica Picena: una banca osimana e a misura d\'uomo

1' di lettura 31/07/2009 - Il progetto è di quelli ambiziosi e lo ha presentato ieri in conferenza stampa Marco Riderelli, consigliere di maggioranza. Con una mozione che verrà posta al voto in sede di Consiglio si richiederà al Comune di appoggiare e sostenere con ogni mezzo possibile la nascita e lo sviluppo di questo istituto di credito.

Il progetto è di quelli ambiziosi e lo ha presentato ieri in conferenza stampa Marco Riderelli, consigliere di maggioranza. Con una mozione che verrà posta al voto in sede di Consiglio si richiederà al Comune di appoggiare e sostenere con ogni mezzo possibile la nascita e lo sviluppo di questo istituto di credito. Di che si tratta? \"Una banca etica, fatta dagli osimani, per gli osimani\" spiega Riderelli. \"A differenza degli istituti bancari che si imbarcano in ogni tipo di investimento purché porti a un utile, la Banca Etica Picena convoglierà i propri fondi in interventi \"tematici\" a favore delle micro industrie e aziende locali, dei beni culturali e storici del territorio, delle energie rinnovabili e dell\'agricoltura biologica in situ. Funzionando tramite il sistema democratico di \"una testa-un voto\", ogni socio avrà la propria voce in capitolo e potranno far parte del nucleo sociale non solo gli imprenditori o lo stesso Comune ma anche i cittadini.\"





Questo è un articolo pubblicato il 31-07-2009 alle 17:01 sul giornale del 31 luglio 2009 - 4883 letture

In questo articolo si parla di economia, michela sbaffo, banche, crisi, marco riderelli, banca etica picena e piace a michele

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eCYE





logoEV
logoEV