utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
articolo

Ospedale di Rete, PD: \'Ricorsi inutili, inutile intestardirsi su San Sabino\'

2' di lettura
2469

Paola Andreoni traccia un\'analisi politica delle 5 sentenze del TAR: \"In Consiglio Comunale noi del PD avevamo già capito che i ricorsi messi in piedi dall\'aministrazione non ci avrebbero restituito la possibilità di San Sabino. E per questo durante la mia campagna elettorale non ho avuto problemi a spiegare ai cittadini come stavano realmente le cose. E ora vedo che le sentenze del Tar vanno proprio nella direzione che avevamo previsto.\"

Ospedale di rete, il PD osimano replica alle osservazioni di Dino Latini e del Comune sulle 5 sentenze del TAR. \"Il Comune ha agito in maniera del tutto stravagante\" spiega l\'avvocato Mauro Pellegrini \"Ovvero, a parole ha sostenuto e sostiene che vuole l\'ospedale di San Sabino; ma alla resa dei conti non ha fatto l\'unica cosa davvero necessaria, ovvero impugnare il piano sanitario regionale. O meglio, lo ha fatto, ma tardivamente a giochi chiusi. Quello che ha saputo fare è stato solo lanciare dei ricorsi che sono stati bocciati, anzi, stati definiti inammissibili dal Tribunale. Ci si aspetterebbe da una amministrazione che non manca di avvocati un minimo di conoscenza su questo fronte.\" Secondo l\'avv. Pellegrini inoltre il fatto che sia stato annullato il procedimento di autotutela di Regione e Asur sul project financing di Osimo Salute non comporta l\'automatico ripristino della possibilità San Sabino \"Come invece sostiene Latini, che continua a remare per questo sito.. sembra non rendersi conto che ormai il progetto all\'Aspio è irreversibile.\"



Romeo Antonelli, coordinatore Pd Osimo, tira le fila del discorso: \"La Regione ha scelto un altro sito per l\'ospedale di Rete, diverso da San Sabino; noi -pur non concordando con tale decisione- abbiamo accettato il parere dell\'ente superiore. Ci siamo resi conto che era inutile intestardirsi su San Sabino e che sarebbe stato più costruttivo vigilare sul nuovo complesso dell\'Aspio e il nostro SS. Benvenuto e Rocco, affinché in entrambi vengano garantiti i servizi essenziali ai cittadini di Osimo e dell\'Area Sud.\" Paola Andreoni traccia un\'analisi politica: \"In Consiglio Comunale noi del PD avevamo già capito che i ricorsi messi in piedi dall\'aministrazione non ci avrebbero restituito la possibilità di San Sabino. E per questo durante la mia campagna elettorale non ho avuto problemi a spiegare ai cittadini come stavano realmente le cose. E ora vedo che le sentenze del Tar vanno proprio nella direzione che avevamo previsto.\"





Questo è un articolo pubblicato il 28-06-2009 alle 19:38 sul giornale del 29 giugno 2009 - 2469 letture