utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Assemblea Sociale: al balottaggio contro Simoncini

3' di lettura
2481

L\'Assemblea Sociale chiama i propri militanti, elettori e simpatizzanti, nonché tutte le cittadine e tutti i cittadini, a mobilitarsi il 21 ed il 22 giugno per votare e far votare il candidato alternativo a Simoncini ed arrestare il governo  delle liste latiniane.

L\'Assemblea Sociale ringrazia tutti i cittadini che hanno sostenuto e sosterranno in futuro le ragioni di una svolta sociale.

Ringrazia il compagno Simone Bompadre per la generosità con la quale ha rappresentato un ambizioso progetto e guidato una faticosa campagna elettorale.

Ringrazia tutti coloro che hanno dato il loro prezioso contributo per l\'affermazione della più rilevante novità politica nata sul territorio di Osimo.


L\'esperienza dell\'Assemblea Sociale non può essere liquidata nella mera vicenda elettorale. Tale percorso rappresenta un\'alternativa politica sia nel metodo che nel merito. Abbiamo costruito il Programma Sociale dal basso, un programma concretamente calato nella realtà e fondato sui principi della Giustizia Sociale e della Partecipazione Democratica.

Non abbiamo vinto, ma abbiamo iniziato un percorso che è destinato a crescere.

Vogliamo rimanere fedeli al programma, vogliamo costruire la nostra credibilità sull\'autonomia politica. La stessa autonomia che caratterizza la scelta dell\'Assemblea Sociale anche in relazione al prossimo ballottaggio per l\'elezione del nuovo sindaco di Osimo.

L\'Assemblea Sociale prende atto che non sussistono i presupposti programmatici per assumere incarichi al governo della Città che uscirà dalle urne.


L\'Assemblea Sociale prende atto, inoltre, che i seguenti punti del Programma Sociale sono stati accettati dal candidato alternativo a quello delle liste latiniane: blocco della cementificazione con riqualificazione urbanistica e messa in sicurezza del territorio, stabilizzazione dei lavoratori precari delle società partecipate, welfare locale per sostenere i cittadini colpiti dalla crisi economica.


Con la stessa coerenza e trasparenza con la quale ha condotto la campagna elettorale, alla luce della situazione concreta l\'Assemblea decreta la linea da tenere in modo vincolante alle consultazioni elettorali del 21 e 22 giugno prossimi.

L\'Assemblea Sociale rappresenta l\'esperienza politica più avanzata di opposizione al sistema di potere delle liste latiniane. Nell\'Appello per Osimo si denunciava la politica di devastazione del territorio e l\'indegna speculazione edilizia, la carenza di infrastrutture fondamentali e l\'isolamento politico ed istituzionale, la limitazione degli spazi democratici ed il ricorso a misure sicuritarie, l\'inadeguatezza della risposta sociale ai costi della crisi economica scaricati sui lavoratori, la scarsità delle politiche culturali e l\'assenza di quelle giovanili.


Tuttavia ciò che ci spinge a dire \"Adesso Basta!\" con rinnovata forza è l\'emergere di una gravissima questione morale, figlia di un intreccio tra affari e politica, la quale può essere arginata solamente forzando un cambiamento dell\'amministrazione comunale. Per questa ragione l\'astensione al voto del ballottaggio è incompatibile con l\'appartenenza all\'Assemblea Sociale.


L\'Assemblea Sociale chiama i propri militanti, elettori e simpatizzanti, nonché tutte le cittadine e tutti i cittadini, a mobilitarsi il 21 ed il 22 giugno per votare e far votare il candidato alternativo a Simoncini ed arrestare il governo delle liste latiniane.


L\'Assemblea Sociale, in piena autonomia, esprime ufficialmente indicazione di voto contro il candidato delle liste latiniane, confermando la propria collocazione politica, comunque, all\'opposizione; un\'opposizione sociale che vuole vivere nei luoghi di lavoro, nei quartieri popolari, sul territorio ed in difesa del territorio stesso, prima ancora che nei salotti istituzionali.

Per difendere la democrazia, inoltre, invita tutti gli elettori a non ritirare le schede elettorali relativa ai quesiti referendari.

Domenica 21 e lunedì 22 giugno la sinistra d\'alternativa che vive nell\'Assemblea Sociale non resterà a guardare la conferma al potere del comitato d\'affari delle liste latiniane, ma senza indugio si calerà nella battaglia elettorale per abolire lo stato di cose presente.


                    L\'Assemblea Sociale

Si aggiungono le firme personali di Simone Bompadre (candidato sindaco dell\'Assemblea Sociale); Roberto Mosca (Presidente pro tempore dell\'Assemblea Sociale); Zeno Leoni (capolista lista sociale \"Osimo in Comune\") Fabio Pasquinelli (segreteria provinciale Rifondazione Comunista) e Jacopo Celentano (portavoce dei Comunisti Italiani).



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2009 alle 17:16 sul giornale del 17 giugno 2009 - 2481 letture