utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Osimo Anch\'io: la cementificazione dello stadio Diana

2' di lettura
1373

Giovedì pomeriggio, nella Sala maggiore del Comune di Osimo, si è svolta la presentazione del progetto \"Links\" coordinato dal Comune di Osimo e dall\'Università Politecnica delle Marche, in particolar modo dalla facoltà di Ingegneria Edile-Architettura...

Giovedì pomeriggio, nella Sala maggiore del Comune di Osimo, si è svolta la presentazione del progetto \"Links\" coordinato dal Comune di Osimo e dall\'Università Politecnica delle Marche, in particolar modo dalla facoltà di Ingegneria Edile-Architettura.


Il progetto tratta la riqualificazione delle aree più decentrate del Comune di Osimo per creare una \"connessione fra centro antico e sviluppo recente\". Vengono prese in considerazione 4 aree della città, con particolare attenzione all\'area contenente il Campo Diana e il Foro Boario, anche se questa non è assolutamente un\'area decentrata.


Inizialmente il progetto previsto per il Campo Diana era quello di spostare lo stadio più a valle e di costruire al suo posto una struttura sportiva con edificio a \"elle\" in cui poter praticare sport indoor. Nel restante spazio era stata progettata una nuova piazza.


Successivamente, a questo primo progetto ne è subentrato un altro che prevede una nuova zona residenziale al posto del campo Diana - fatto nuovo per Osimo e per questa Amministrazione, dato che ormai siamo sommersi da cemento -, creando anche un parcheggio sotterraneo.


Inoltre si intende togliere le strutture della scuola media Caio Giulio Cesare e del vecchio palazzetto per creare una struttura scolastica unica. Anche in questo caso si è parlato di spostare il campo Diana più a valle - decentrando ulteriormente i servizi e costringendo la maggior parte della popolazione a utilizzare mezzi privati per raggiungerlo - con altre strutture sportive, ma non si è assolutamente specificato dove. Per quanto riguarda le abitazioni invece, il progetto è già pronto e addirittura si è già pensato a come sistemare le vie di comunicazione - che naturalmente dovranno essere potenziate - per accedere a questa nuova area.


La premessa del progetto è stata: \"riqualificare zone dismesse\". Vi sembra che il Diana sia dismesso e non utilizzato?


Nei vari interventi si è più volte ribadito che questo progetto non è assolutamente influenzato da politiche economiche, ma allora perchè costruire su un luogo, prima pubblico, case private? Per vendere lo splendido panorama di cui si gode dallo stadio?


I commenti del candidato Sindaco Simoncini al progetto sono stati molto positivi: già da 10 anni infatti auspicava alla cementificazione del Diana, sperando sempre che il progetto potesse essere realizzato.


Durante tutto l\'incontro non si è mai accennato agli enormi costi che la comunità dovrà affrontare per la realizzazione di tutte queste nuove aree.


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2009 alle 11:19 sul giornale del 05 giugno 2009 - 1373 letture