utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Patrizia Casagrande a Roma per la presentazione dell’Osservatorio della fotografia

1' di lettura
942

patrizia casagrande

Presso la sala della Pace della Provincia di Roma è stato presentato l’Osservatorio della fotografia come centro di documentazione territoriale della produzione e delle attività espositive e didattiche realizzato dalla Provincia di Roma in collaborazione con il museo dell’Informazione di Senigallia e con il patrocinio del Senato della Repubblica.

L’Osservatorio organizzerà nelle scuole workshop, incontri informativi e di orientamento con autorevoli fotografi ed esperti del settore, finalizzati al trasferimento di competenze tecniche e alla crescita della cultura visiva nei giovani.


L’obiettivo, puntualizzava Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Musinf di Senigallia, è quello di giungere ad un autoritratto fotografico generazionale. Ogni studente potrà inviare le fotografie che scatterà direttamente al sito internet dell’Osservatorio dove saranno selezionate da un comitato e successivamente esposte in spazi pubblici. “È un progetto di cui andare fieri – affermava la presidente Casagrande - perché vede il museo della Fotografia di Senigallia e la scuola del Misa riconosciuti come eccellenze nel campo della fotografia.


Mi sembra la maniera più giusta per valorizzare l’Anno europeo della creatività giovanile”. La senatrice Silvana Amati aggiungeva “è un progetto con tutte le carte in regola per contagiare altre città italiane”.



Tra gli esperti dell’immagine e i fotografi che terranno gli incontri con gli studenti delle scuole medie superiori sono numerosi marchigiani: Renzo Tortelli, Lorenzo Cicconi Massi, Mirco Tangherlini, Eva Frapiccini, Giorgio Pegoli, Maurizio Pesarini. All’affollata conferenza stampa prendevano parte anche l’assessore alle Politiche della scuola della Provincia di Roma Paola Rita Stella. Stefano Schiavoni, Piegiorgio Branzi.



patrizia casagrande

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2009 alle 16:45 sul giornale del 27 maggio 2009 - 942 letture