Per Secchiaroli Sindaco una coalizione unita, aperta ed eterogenea

3' di lettura 27/04/2009 -

Una squadra unita, pronta alla sfida elettorale di giugno, capace di aggregare al proprio interno non solo le sigle storiche del centro destra ma anche elementi di centro e moderati. Una coalizione che si definisce aperta, che trova insieme al pilastro PDL, i partiti del Grande Centro (Centro per L\'Ulivo-Partito Socialista), la Lega, la Democrazia Cristiana e la Lista civica Insieme per Osimo Stazione, tutti in corsa per sostenere il candidato a Sindaco Luciano Secchiaroli.



Una squadra unita, pronta alla sfida elettorale di giugno, capace di aggregare al proprio interno non solo le sigle storiche del centro destra ma anche elementi di centro e moderati. Una coalizione che si definisce aperta, che trova insieme al pilastro PDL, i partiti del Grande Centro (Centro per L\'Ulivo-Partito Socialista), la Lega, la Democrazia Cristiana e la Lista civica Insieme per Osimo Stazione, tutti in corsa per sostenere il candidato a Sindaco Luciano Secchiaroli.


\"Noi siamo il vero antidoto all\'isolamento politico in cui ora versa Osimo.\" ha esordito Secchiaroli \"Vogliamo dare una risposta alle esigenze di ogni singola frazione e contemporaneamente rafforzare il rapporto della nostra città con le realtà sovracomunali.\" \"Osimo non è una isola e dobbiamo ragionare su una base più ampia\" -ha incalzato Rosalia Alocco (Centro per L\'Ulivo). \"Inoltre dovremo lavorare anche su alcune problematiche esasperate dagli anni di governo Latini: è necessario riqualificare il centro storico e ricomporre a unità il rapporto centro-frazioni.\" Giampaolo Bottegoni (Partito Socialista) ha portato i saluti di Maurizio Cianfrini, membro direttivo regionale, definendolo \"da sempre favorevole alla scelta di appoggiare il Pdl.\"


Marco Teoli (Lega) ha puntato il dito sulla politica urbanistica delle Liste Civiche latiniane e le scarse garanzie che in materia di sicurezza offrirebbe il programma del PD, e ha rilanciato: \"Vogliamo dare la priorità agli osimani, in tutti i settori, dalle case popolari agli asili nido alle municipalizzate.\" Outsider Laura Lumachini, portavoce della nuova lista Insieme per Osimo Stazione ha presentato la finalità del movimento, nato per \"dare voce alle esigenze di una frazione, la Stazione e l\'Abbadia, che ormai conta più di 5000 abitanti, che è cresciuta negli anni senza che venissero ascoltati i suoi bisogni.\" Mario Araco (Democrazia Cristiana) ha definito l\'apporto della propria sigla politica \"un modo nuovo di amministrare che prevarichi i giochi di palazzo, dove ognuno possa sentirsi costruttore e custode della città, un modello di società basato sulla libertà e rispetto della persona umana.\"


Presenti alla presentazione della coalizione anche Daniele Silvetti, coordinatore provinciale Pdl, e Carlo Ciccioli, deputato e vice coordinatore regionale Pdl. Silvetti ha elogiato l\'impegno di Secchiaroli e le sue doti umane, quindi ha definito la coalizione presente come \"l\'unica che comprenda al suo interno tutte le forze di centro destra.\" \"Di centro destra e non solo -ha continuato Ciccioli- al suo interno vi sono laici e cattolici, Lega e moderati di sinistra, un team che ha la possibilità di un dialogo con il governo nazionale. Noi siamo disponibili a allargare ancora la nostra coalizione\" Ciccioli ha lanciato quindi un appello all\'UDC e a Tonino Osimani: \"Abbiamo porte e finestre aperte per loro; non possono non considerare che unendosi a noi verrebbero a far parte di una coalizione che ha davvero tutte le carte in regola per arrivare al ballottaggio. Noi infine vogliamo riportare la discussione politica a una giusta misura. A Osimo in questi giorni si è arrivati a una competizione distorta con un fiorire di liste che, da una parte (Liste del candidato a sindaco \"invisibile\", Stefano Simoncini) convogliano il messaggio sbagliato del meccanismo della lista fai da te, dall\'altra parte (Cartuccia, Forza Nuova, La Destra) fanno il gioco di Latini proponendosi come liste di condominio sparpaglia-voti.\"












logoEV