Allenatori in rivolta: chiedono lo scioglimento del direttivo Osimo Nuoto

2' di lettura 22/04/2009 - \"Dal dicembre 2008 non riceviamo più i rimborsi spese - ha spiegato Alessandro Dignani - a differenza dei nostri colleghi che si occupano del nuoto. Questa discriminazione tra i due settori non è accettabile. Tanto più che la pallanuoto conta dei risultati agonistici notevoli su scala nazionale che ci proiettano tra le prime 30 società italiane.\" 

Gli allenatori di pallanuoto della piscina di Via Vescovara chiedono a gran voce lo scioglimento del direttivo della Osimo Nuoto. Hanno spiegato le motivazioni che li spingono a tale appello lunedì sera in un incontro all\'Astea aperto ai genitori dei tanti ragazzi che frequentano le lezioni e fanno attività agonistica. \"Dal dicembre 2008 non riceviamo più i rimborsi spese - ha spiegato Alessandro Dignani - a differenza dei nostri colleghi che si occupano del nuoto. Questa discriminazione tra i due settori non è accettabile. Tanto più che la pallanuoto conta dei risultati agonistici notevoli su scala nazionale che ci proiettano tra le prime 30 società italiane.\"



\"La sensazione che abbiamo è che si voglia tagliare fuori la nostra disciplina.\" -sintetizza Lorenzo Bartolo- Sono quattordici anni che faccio questo mestiere e ho visto crescere il nostro team: non è accettabile far morire la pallanuoto, che tanto è cresciuta e ancora darà tanti risultati.\" Bersaglio primario delle critiche la presidentessa Osimo Nuoto (e consigliere della Pallanuoto Osimo) Laura Broggi, accusata di una strategia che mirerebbe proprio alla demolizione del settore degli allenatori in rivolta. \"Oggi non ci siamo presentati agli allenamenti. Non possiamo lavorare gratis. Non vogliamo neanche scioperare, per garantire comunque le attività dei ragazzi, ma sicuramente da ora fino a quando non si troverà una soluzione la nostra disponibilità sarà inferiore.\" lamenta Luca Sorcionovo. L\'appello perciò è che tramite una assemblea straordinaria si stracci l\'attuale direttivo e se ne costruisca uno nuovo, equilibrato nella gestione delle risorse.



L\'attuale situazione societaria è stata presentata da Alessandro Simo: \"Nell\'ottobre del 2008 si è costituita anche la società Pallanuoto Osimo ma solo a fini di sponsorizzazione e razionalizzazione della gestione economica. Nei fatti la Pallanuoto Osimo gestisce solo due squadre, la under 13 e 15 maschile. Tutto il resto è in mano alla Osimo Nuoto.\" Quanto ai recenti episodi di intossicazione tra i ragazzi che frequentano la piscina a causa di esalazioni cloro, e per cui sono stati necessari l\'intervento del 118 e dei Vigili del Fuoco, la presidentessa della Pallanuoto Osimo Gilda Eugeni ha affermato che questi fenomeni si verificano da diverso tempo e di aver scritto una lettera all\'attenzione della Osimo Nuoto e del Comune già un mese e mezzo fa.





Questo è un articolo pubblicato il 22-04-2009 alle 17:33 sul giornale del 22 aprile 2009 - 1834 letture

In questo articolo si parla di attualità, michela sbaffo