Sisma in Abruzzo: saracinesche abbassate in segno di lutto

terremoto 1' di lettura 10/04/2009 - La Confcommercio Provincia di Ancona invita gli operatori a dare un segno di solidarietà. In concomitanza con i funerali di Stato delle vittime, venerdì alle 11, attività sospese.

La Confcommercio della Provincia di Ancona ha deciso di ribadire la partecipazione ed il cordoglio di tutto il sistema delle imprese del terziario alla popolazione abruzzese colpita da un terribile terremoto. L’Associazione invita pertanto tutte le imprese associate ad esprimere un segno di solidarietà nei confronti delle vittime del sisma abbassando la saracinesche a metà, spegnendo le luci e sospendendo le proprie attività in concomitanza con le esequie di Stato che si terranno venerdì mattina alle 11. Questo sarà un ulteriore momento di unione con i familiari delle vittime che si aggiunge alle molteplici iniziative già intraprese a favore delle popolazioni terremotate dal Sistema Confcommercio.



La Confcommercio della Provincia di Ancona ha infatti già aperto un conto corrente nel quale soprattutto gli imprenditori marchigiani del terziario sono invitati a versare contributi economici da destinare ad interventi specifici nell’area terremotata.



L’intestazione e il numero del Conto Corrente dove è possibile versare qualsiasi somma sono: CONFCOMMERCIO PROVINCIA ANCONA PRO TERREMOTO ABRUZZO IT48 S 05308 02684 000 000 000 672






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2009 alle 17:19 sul giornale del 10 aprile 2009 - 820 letture

In questo articolo si parla di attualità, terremoto, confcommercio, ancona, confcommercio ancona





logoEV