Borse di studio, il bando scade il 28 aprile

studenti e studio 4' di lettura 31/03/2009 - Sono aperti i termini del procedimento per la raccolta delle istanze di Borse di Studio anno scolastico 2008/2009 a sostegno della spesa delle famiglie residenti in Osimo per l\'istruzione, al fine di rendere effettivo il diritto allo studio e dall\'istruzione agli alunni delle scuole statali e paritarie elementari, medie inferiori e medie superiori...

Sono aperti i termini del procedimento per la raccolta delle istanze di Borse di Studio anno scolastico 2008/2009 a sostegno della spesa delle famiglie residenti in Osimo per l\'istruzione, al fine di rendere effettivo il diritto allo studio e dall\'istruzione agli alunni delle scuole statali e paritarie elementari, medie inferiori e medie superiori.


Le domande, redatte sull\'apposito modulo in distribuzione presso l\'Ufficio U.R.P. (locali ex Cantinone, Via Fontemagna n° 12), ovvero da richiedere alla Scuola frequentata dall\'alunno o prelevabile dal sito WEB del Comune di Osimo www.comune.osimo.an.it, vanno presentate al Protocollo comunale entro le ore 12.30 del giorno 28 aprile 2009.


1. Sono ammessi al beneficio per l\'a.s. 2007/2008, i genitori o gli altri soggetti che rappresentano il minore, ovvero lo stesso studente se maggiorenne, i quali appartengono a famiglie il cui indicatore della situazione economica equivalente (I.S.E.E.) sia inferiore o uguale ad € 10.632,94 con riferimento alla dichiarazione dei redditi 2008 - periodo di imposta 2007.

2. La richiesta del beneficio da parte di uno dei genitori o da chi rappresenta il minore o dallo studente maggiorenne, deve essere compilata su apposito modello-tipo di Dichiarazione Sostitutiva Unica corredata di autocertificazione delle spese sostenute ai fini dell\'ammissione al beneficio, pena l\'esclusione.

3. L\'importo minimo di spesa sostenuta e documentata riferita all\'a.s. 2008/2009 ai fini dell\'ammissione al beneficio, è stabilito in € 51,65.

4. Rientrano tra le spese ammissibili quelle relative a:


frequenza (quali le somme a qualunque titolo versate alla Scuola su deliberazione del Consiglio di Circolo o d\'Istituto, le rette versate a scuole paritarie, le rette per Convitti annessi ad Istituti Statali, per Convitti gestiti direttamente o in convenzione dalla Scuola o dall\'Ente locale);

trasporto (quali abbonamenti per trasporto su mezzi pubblici, attestazione di spesa per il trasporto casa-scuola in mancanza del Servizio Pubblico di trasporto);

mensa (quali quelle a gestione diretta/indiretta degli Enti locali, di mensa o di ristoro in esercizi interni alla scuola, spese di mensa o di ristoro in esercizi pubblici nella città di frequenza della scuola non coincidente con quella di residenza, in assenza di servizi specifici e per attività extracurricolari pomeridiane);

sussidi e materiale didattico o strumentale (ad esclusione dei libri di testo obbligatori e comunque già coperti da finanziamento erogato ai sensi dell\'art. 27 della L. 448/1998, L. 488/99 artt. 53 e 70 e D.P.C.M. 226/2000, ancorché le spese per attività interne o esterne alla scuola anche ai fini del riconoscimento di crediti formativi, compresi i viaggi e le visite di istruzione);


5. La Borsa di Studio è attribuita, prioritariamente, alle famiglie in condizione di maggiore svantaggio economico per cui, nel caso che gli importi delle borse scaturiti dalla ricognizione delle domande ritenute ammissibili al beneficio risultassero troppo esigui, sarà compilata dal Comune apposita graduatoria disposta in ordine crescente di reddito.



Per informazioni rivolgersi all\'Ufficio Servizi Sociali (tel. 071-7249208 - 071-7249254).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2009 alle 11:41 sul giornale del 31 marzo 2009 - 1094 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, borsa di studio, Comune di Osimo





logoEV