Loreto: la città della fraternità, il ricordo di Chiara Lubich

5' di lettura 28/03/2009 - Il Sindaco di Loreto, unitamente al Movimento politico per l\'unità delle Marche ed alla Associazione \"Città per la fraternità\", intendono ricordare  Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari con un Convegno dal titolo: Città per la fraternità. Chiara Lubich, la sfida di una politica autentica, che si terrà oggi sabato  28 marzo, presso il Cinema Teatro comunale, dalle ore 16,30 alle 19,30. ..

A un anno dalla conclusione della sua \"avventura terrena\", avvenuta il 14 marzo 2008, il Sindaco di Loreto, unitamente al Movimento politico per l\'unità delle Marche ed alla Associazione \"Città per la fraternità\", intendono ricordare Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari e leader di un vasto movimento di rinnovamento spirituale e sociale, con un Convegno dal titolo: Città per la fraternità. Chiara Lubich, la sfida di una politica autentica, che si terrà sabato 28 marzo, presso il Cinema Teatro comunale, dalle ore 16,30 alle 19,30.

Per quanto riguarda in dettaglio l\'evento di domani: apriranno il convegno i saluti del Presidente del Movimento Politico per l\'unità delle Marche, del Sindaco e del Vescovo di Loreto, cui seguiranno quelli del Presidente della Regione Marche e del Presidente ANCI, che hanno dato il patrocinio alla manifestazione.

Le relazioni centrali metteranno a fuoco la fraternità come risorsa e criterio di orientamento politico (Marco Fatuzzo, Presidente MPPU) e la fraternità nell\'orizzonte della città (Chiara Lubich in proiezione video). Il Movimento Politico per l\'Unità offre il proprio contributo perché questa fondamentale categoria politica, che affianca e porta a compiutezza la libertà e l\'uguaglianza, oltre che l\'eredità specifica del messaggio cristiano, contribuisca ad accelerare un cammino verso la civiltà dell\'unità, frutto di reciproche relazioni, ma anche di una politica alta e forte, che riscopre la propria vocazione al servizio dell\'unità della famiglia umana, nella diversità dei popoli, delle fedi e delle culture.


Gli interventi di esponenti dell\'Associazione \"Città per la fraternità\", sorta recentemente per rendere fattivo il messaggio di fraternità di Chiara Lubich, ne offriranno le linee ispiratrici ed operative: un\'esperienza di dialogo e confronto tra Comuni ed altri enti locali, un punto di riferimento e di raccordo, luogo di idee e di progettazione comune. Seguiranno interventi ed esperienze di fraternità e di cittadinanza attiva.

Il Movimento Politico per l\'Unità, ritenendo utile proporre tali idee ai politici delle Marche, non ha potuto non pensare a Loreto, città a lei particolarmente cara: qui infatti è nata la scintilla ispiratrice, che ha portato poi il Movimento a propagarsi in breve tempo oltre i confini nazionali ed europei, per raggiungere i cinque continenti e coinvolgere persone delle più varie latitudini, razze, culture e religioni.

Moltissime e variegate le iniziative che si sono svolte per il primo anniversario della conclusione del viaggio terreno di Chiara Lubich. Niente ha il sapore del lutto. Si avverte un clima di festa. E, in questo tempo attraversato da una crisi globale, una nuova apertura e ricerca di quegli ideali di unità e fraternità per cui Chiara ha dato la vita. Oltre 500 le iniziative in più di 350 città dei cinque continenti per approfondire e continuare a vivere l\'eredità di Chiara: dalla Turchia a Cuba, dall\'Iraq al Pakistan, dal Congo agli Stati Uniti, da Parigi a Mosca. In primo piano le iniziative ecumeniche, molte le liturgie presiedute da Cardinali, molte le iniziative culturali presso università di molte città, da New York a Lublino, da Maracaibo in Venezuela a Manila e a Cuba.


Altri eventi sono stati a sfondo politico: a prendere l\'iniziativa sono i Parlamenti come in Brasile, a San Paolo e qui in Italia: nella sala della Lupa a Montecitorio il 17 marzo si è tenuto un convegno alla presenza di parlamentari e politici di varie nazioni. Il giorno precedente, sempre alla Camera dei deputati un seminario di studi su \"Una governance per la crisi. Politiche di fraternità universale\", promosso dal Movimento politico per l\'Unità, è stata occasione per riflettere sull\'attualità del messaggio offerto da Chiara Lubich alla politica nell\'attuale crisi globale.

Piace concludere con alcune parole che la stessa Chiara Lubich ebbe a dire, ad un incontro cui hanno partecipato circa mille amministratori locali a Innsbruck il 9.11.2001 :\"La politica è l\'amore degli amori, che raccoglie nell\'unità di un disegno comune la ricchezza delle persone e dei gruppi, consentendo a ciascuno di realizzare liberamente la propria vocazione. Ma fa pure in modo che collaborino tra loro, facendo incontrare i bisogni con le risorse, le domande con le risposte, infondendo in tutti la fiducia gli uni per gli altri. La politica si può paragonare allo stelo di un fiore, che sostiene e alimenta il rinnovato sbocciare dei petali della comunità.\"

Il Movimento Politico per l\'Unità è una rete mondiale di cittadini attivi, di politici eletti nei vari livelli istituzionali o militanti nei più vari partiti e movimenti politici, di funzionari pubblici, di giovani che si interessano alle grandi questioni mondiali e alla vita della propria città e di studiosi di scienze politiche. L\'obiettivo è contribuire politicamente con uno stile coerente e competente, ad una storia di pace e di unità tra i popoli della terra, impegnandosi a fare della fraternità universale una fondamentale categoria politica, traducendola in fatti, in diritti e doveri, sostanziando la partecipazione democratica, rivedendo in questa luce gli assetti istituzionali locali, nazionali e internazionali.



Per saperne di più: www.focolare.org - www.mppu.org






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2009 alle 18:37 sul giornale del 28 marzo 2009 - 1810 letture

In questo articolo si parla di attualità, loreto, comune di loreto, chiara lubich, focolarini





logoEV