utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Edo: El monno gioppe ‘l corzu, fotografia del Corso di oggi

3' di lettura
1904

Ho il piacere di accogliere in Vivere Osimo il primo contributo di Edo, giovanissimo studioso del dialetto osimano che già avete avuto modo di conoscere dalla mia intervista: La Pertigara, un \'blogghe\' sul dialetto osimano....

El monno gioppe \'l corzu

di Edo (© 2009)

Proa a ndà in Osimu gioppe \'l corzu un giornu,

nun zerve che sia doménniga, basta un giuvedì,

rria dó che c\'è più gente e guàrdete ntornu

e dimme quante centinàra de lengue pòi sentì :

è na robba fiji mia che nun ce se crede

da quante gente c\'è, brutte o bbelle,

e tre de lu stessu colore nun li pòssi véde,

perché péi tanti stranièri è na tore de Babèlle !

Centenàra de lengue se mmìstiga ntela piazza,

calchidù pé vedésse se chiama co\' le mà,

i vecchj descóre, i munèlli scoràzza,

e inzième all\'albanese parole in osimà;

chi venne le cibólle, chi svurìcchia i lenzòli,

chi vole la caridà straginàtu per tera,

le nonne e le madre viè spinte dai fiòli,

i picció pé na brìcciula fanne la guèra.

Ma c\'è chi nun è cuntento e l\'à sa gnigò,

anche se vede tuttu stu bruligà de vita,

e dice che era tuttu mejo na \'ò,

penzànno che la vecchja pace è fenìta;

- Na \'olta se stacéa bè - dice quesso

- perché ce cunuscémmi, èrimi na famìa

e nun c\'era tutti i casì de adesso,

sa \'l freddu stàmie a casa, de notte se durmìa;

adessu spasseggi ma de nisciù te pòi fidà,

de giovedì al mercàtu ài da guardà i quadrì

ché se nun te neccòrgi te li pòlene fregà,

te tròi unu stranièro e nun zai cume reagì -

- Ma dìmmene n\'antra ! - allora je respónno

- ché quesse è tutte scuse, ècchele cos\'è,

nun vedi che adè ce semu aperti al monno,

e la realtà è quessa, n\'antra nun ce n\'è ?

\'Gna che quessa l\'accettamo senza facce venì

i pregiudìzzi che ce spìgnene a odià

quelli che pé campà va a venne j\'accendì

o quelli che la léngua nostra no\' la sa parlà;

e se po\' vulémo esse tutti na gran famìa

nun po\' ndà mejo de cuscì - pénzu io -

perché la gente de \'l monno cò vòi che sia

se non la famija de i fiji de Dio ? -


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2009 alle 18:03 sul giornale del 25 marzo 2009 - 1904 letture