Agugliano: Il risveglio della Primavera nella Terra dei Castelli

Primavera 2' di lettura 19/03/2009 - Si terrà domenica 22 marzo a Castel d\'Emilio la prima edizione del \"Risveglio di Primavera\", una manifestazione che riassume in sé tutti i significati, antichissimi, antichi e attuali, del Carnevale...

Si terrà domenica 22 marzo a Castel d\'Emilio la prima edizione del \"Risveglio di Primavera\", una manifestazione che riassume in sé tutti i significati, antichissimi, antichi e attuali, del Carnevale.


L\'etimologia del termine Carnevale è incerta. Alcuni lo fanno derivare da \"carnem levare\" espressione che indicava, per i cristiani, l\'ultimo giorno della festa prima della Quaresima. Altri invece, andando molto più indietro nel tempo, lo fanno risalire alla tradizione del \"carrum (o carrus) navalis\", il carro allegorico su ruote a forma di barca con sui i romani aprivano i festeggiamenti pagani, o ancora ai festeggiamenti egizi in onore di Iside, a quelli greci per Dioniso e, infine, ai Saturnalia latini. In ogni caso, da sempre, questa festa rappresentava la rottura di ogni schema e di gerarchia sociale con tutte le classi che potevano festeggiare insieme in piazza e concedersi qualsiasi tipo di trasgressione. Ma il Carnevale segna anche il momento di celebrazione del tempo che passa, del suo rinnovamento, sia dal punto di vista pagano che da quello cristiano: ogni festa si ferma in attesa della morte e la resurrezione di Cristo, ma anche la natura si ferma in attesa che arrivi il \"Risveglio di primavera\" che coinvolge ogni cosa.


Proprio con questo spirito di coinvolgimento è stato concepito il programma della manifestazione, realizzato con il patrocinio del Comune di Agugliano e grazie alla collaborazione della Pro Loco Agugliano, dell\'Ass. Il Sorriso, dell\'Accademia Kronos e della 50Πù Fenacom.


Si comincerà alle 15,30 quando \"i cittadini delle contrade\" saranno invitati ad assistere all\'antico rito propiziatorio per l\'anno che inizia con il passaggio del \"carrus navalis\" con i gruppi Fantasia (Giusy Bellagamba), Anthilia Ballet (Associazione Ginnastica Agugliano), Danza (Coreografie Roberto Lori), Kung-fu (coreografie Ives Daniele), Break Dance (Coreografie Andrei Hunger), Gruppo Maschere del Castello (costumi di Anna Lorenzetti). Il tutto sarà animato dalla Corale \"O. Burattini\" di Ancona diretta dal M. Livia Giovenco e accompagnata dal M. Marco Flumeri.


La festa continuerà a cena al Ristorante Le Noci con prenotazione entro il 20 marzo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2009 alle 23:01 sul giornale del 19 marzo 2009 - 1322 letture

In questo articolo si parla di attualità, acqualagna, comune di Acqualagna