utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Luna (PD): Rimborso depurazione, si istituisca una commissione

4' di lettura
901

Massimo Luna
Massimo Luna (PD) ha presentato un ordine del giorno  per l\'istituzione di una Commissione Consiliare Speciale riguardante  \"LA DEPURAZIONE NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI OSIMO. \" 
 
Alla c.a. Sig. Presidente del Consiglio Comunale

Dott. Achille Ginnetti

Comune di Osimo


Oggetto: Presentazione ordine del giorno per l\'istituzione di una Commissione Consiliare Speciale art. 13 del regolamento consiglio comunale riguardante \"LA DEPURAZIONE NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI OSIMO. \"

Vista la nascita del Comitato \"Rimborso del canone depurazione\" che si propone di promuovere e sostenere tutte le iniziative, attività ed interventi che sono finalizzati alla divulgazione ed attuazione di quanto previsto dalla sentenza della corte costituzionale n. 335 del 10 ottobre \'08 a tutela dei diritti del cittadino.
• Promuovere incontri, dibattiti ed iniziative sociali e culturali finalizzate allo scopo associativo.
• Sviluppare forme di collaborazione con altre associazioni, comitati e gruppi di cittadini che perseguono analoghi obiettivi.
• Richiedere all\'Azienda che si occupa del servizio idrico territoriale ed in particolare della pubblica fognatura e depurazione delle acque, una mappatura delle linee per individuare quali e quante siano collegate ad un impianto di depurazione e quali rimangano scoperte da tale servizio.
• Predisporre moduli per la richiesta di rimborso degli importi ingiustamente pagati dagli utenti delle zone non collegate ad impianti di depurazione.
• Predisporre, in caso di non ottemperanza da parte dell\'Azienda a quanto stabilito dalla sentenza della corte costituzionale n. 335 del 08/10/08, una eventuale azione legale (gratuita per gli aderenti al comitato) al fine dell\'ottenimento dei giusti risarcimento;

Valutato le oltre 1.800 domande di rimborso raccolte dal Comitato che fanno capire la mancanza di depurazione nel nostro territorio;

Tenuto conto del decreto di Dicembre 2008 Convertito in Legge sul canone di depurazione non dovuto e in materia di risorse idriche e di protezione dell\'ambiente.

La Legge stabilisce che \"gli oneri relativi alle attività di progettazione e di realizzazione o completamento degli impianti di depurazione, nonché quelli relativi ai connessi investimenti, come espressamente individuati e programmati dai piani d\'ambito, costituiscono una componente vincolata dalla tariffa del servizio idrico integrato che concorre alla determinazione del corrispettivo dovuto.

Questa componente è dovuta al gestore dell\'utenza,nel nostro caso l\'Astea Società partecipata del Comune di Osimo, nei casi in cui manchino gli impianti di depurazione o questi siano temporaneamente inattivi, a decorrere dall\'avvio delle procedure di affidamento delle prestazioni di progettazione o di completamento delle opere necessarie all\'attivazione del servizio di depurazione, purché alle stesse si proceda nel rispetto dei tempi programmati.

In materia di rimborsi la nuova Legge stabilisce che \"i gestori del servizio idrico integrato provvederanno anche in forma rateizzata, entro il termine massimo di cinque anni, a decorrere dal 1° Ottobre 2009, alla restituzione della quota non dovuta riferita all\'esercizio di depurazione, deducendo eventualmente, gli oneri derivanti dalle attività di progettazione, realizzazione o di completamento avviate\".

L\'Astea Società partecipata del Comune di Osimo , così come espressamente previsto dalla Legge, dovrà entro Giugno individuare l\'importo da restituire tenendo conto della possibilità di dedurre i costi su individuati.

L\'Astea Società partecipata del Comune di Osimo , quindi, dovrà determinare e chiarire i costi della progettazione e i tempi trascorsi dall\'incarico: dovrà, in sintesi, rendicontare nel dettaglio introiti, spese e tempi di spesa ( a far data, ritengo in questo momento, dall\'entrata in vigore della Legge GALLI ) e nel Bilancio 2009 prevedere almeno quota dei rimborsi da corrispondere ai cittadini-utenti.

Considerato che bisogna intraprendere subito tutte le iniziative possibili per una attenta e scrupolosa analisi della situazione e soprattutto pianificare entro giugno 2009 gli interventi per la depurazione per le zone non ancora servite;


Impegna il Consiglio Comunale visto il D. Lgs. N. 267/2000 e gli artt. 9, 13, 25 del Regolamento del Consiglio Comunale di istituire una Commissione Consiliare Speciale riguardante:


\"LA DEPURAZIONE NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI OSIMO. \"

La Commissione avrà funzioni conoscitiva e di programmazione, composta da rappresentanti di tutti i gruppi consiliari costituiti alla data odierna. La commissione durerà fino alla completa programmazione e all\'appalto dei lavori per la depurazione della nostra città.



Certo di una sua celere risposta, non a me, ma alla città tutta, rimango a sua disposizione e le invio i migliori auguri.


MASSIMO LUNA

CONSIGLIERE COMUNALE

PARTITO DEMOCRATICO



Massimo Luna

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2009 alle 22:52 sul giornale del 13 marzo 2009 - 901 letture