utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Basket: Edilcost rabbiosa, Barcellona al tappeto

3' di lettura
880

Rabbiosa, determinata, vincente. L\'Edilcost regala e si regala una domenica importante. Con un attore protagonista: David John Pennisi, 25 punti in 25\' con un solo libero sbagliato, 9 rimbalzi, 6 falli subiti ed un fantastico 34 di valutazione...

Rabbiosa, determinata, vincente. L\'Edilcost regala e si regala una domenica importante. Con un attore protagonista: David John Pennisi, 25 punti in 25\' con un solo libero sbagliato, 9 rimbalzi, 6 falli subiti ed un fantastico 34 di valutazione. Barcellona regge per metà gara, poi affonda in un terzo periodo che l\'Edilcost interpreta come meglio non si potrebbe, mordendo in difesa e scavando il solco quasi con naturalezza. In una serata non esaltante nel tiro dai 6,25, Osimo sfrutta al meglio il pik and roll e concede pochissimo ai tiratori di Barcellona: testimonianza ne è il 12% finale dall\'arco della squadra di Sidoti, che fatica sottocanestro (42 rimbalzi a 32 per l\'Edilcost) e quasi mai riesce a mettere nelle mani degli ex Evangelisti e Gizzi tiri facili.


L\'Edilcost, che deve fare a meno di Marsili, parte a razzo sull\'asse Basanisi-Ferrero (break di 10-0 per il 17-8), e trova spunti importanti con Giuffrida e con un Barsanti che si mette definitivamente alle spalle il brutto incidente di Firenze. Per due volte nel secondo quarto l\'Igea torna a -1: con Evangelisti (26-25) e con uno dei pochi spunti positivi di Li Vecchi (35-34), ma viene ogni volta respinta dalle triple di Fattori. Dalla pausa lunga rientra in campo un\'Edilcost che spinge sull\'acceleratore: Giuffrida suona la carica (49-40) e Pennisi diventa incontenibile: Gamal e Capitanelli faticano e non poco sull\'italo-australiano che nel terzo periodo segna 9 punti ed è frenato solo dal 4° fallo.


L\'Edilcost strappa applausi per un break di 15-3 che con Ferrero la porta sul +20 (68-48). Gizzi (22 punti con il 47% dal campo) dà il là ad un tentativo di rimonta che porta i siciliani a dimezzare il divario (72-62), ma non a riaprire un match, che l\'Edilcost tiene sempre in pugno, mantenendo il vantaggio quasi sempre in doppia cifra. Pennisi chiude con il 5° fallo su Evangelisti una partita pazzesca, l\'Edilcost (98-70 in valutazione) mette il sigillo sulla vittoria numero 13 che la conferma al terzo posto, a braccetto con Siena.



EDILCOST OSIMO - IGEA BARCELLONA 82-73

EDILCOST OSIMO: Basanisi, Giroli 5, Ferrero 18, Amoroso 6, Pennisi 25, Giuffrida 13, Barsanti 6, Cardellini, Fattori 9. N.e.: David. All. Ciani.

IGEA BARCELLONA: Mariani 13, Evangelisti 13, Gizzi 22, Li Vecchi 12, Gamal 4, Sereni, Coviello, Capitanelli 6, Gullo 3. N.e.: Milone. All. Sidoti.

ARBITRI: Colasanti di Firenze e Capurro di Reggio Calabria.

PARZIALI: 24-18, 17-18 (41-36), 29-18 (70-54), 12-19 (82-73.

NOTE: spettatori 1.400 circa. Edilcost: 20/31 da 2 (65%), 7/27 da 3 (26%), 21/28 ai liberi (75%), rimbalzi 42 (36+6). Igea: 27/56 da 2 (48%), 2/17 da 3 (12%), 13/18 ai liberi (72%), rimbalzi 32 (23+9). Usciti per falli: Gamal e Pennisi.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-03-2009 alle 18:28 sul giornale del 03 marzo 2009 - 880 letture