utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Lega del Filo d\'Oro: tutte le informazioni sul Centro di Molfetta

5' di lettura
2294

Il Centro è sorto in un edificio già esistente che la Regione Puglia aveva messo a disposizione della Lega del Filo d\'Oro per l\'attuazione di questo servizio: l\'ex Preventorio, una struttura un tempo dedicata alle persone con malattie polmonari, da anni inutilizzata.

Il Centro di Molfetta nasce con l\'obiettivo di creare un importante punto di riferimento per la Puglia e le regioni limitrofe, il cui primo passo è stato l\'attivazione nel 2000 della sede territoriale a Ruvo di Puglia (trasferita poi nel nuovo Centro di Molfetta).

Il Centro è sorto in un edificio già esistente che la Regione Puglia aveva messo a disposizione della Lega del Filo d\'Oro per l\'attuazione di questo servizio: l\'ex Preventorio, una struttura un tempo dedicata alle persone con malattie polmonari, da anni inutilizzata.

Ancora una volta, per la realizzazione di questo progetto, fondamentale sono stati sia la disponibilità delle istituzioni locali, sia lo stimolo che è venuto dalle famiglie che hanno non solo sottoposto all\'Associazione problemi e necessità, ma che, soprattutto, hanno contribuito a far maturare numerose scelte.

LA STRUTTURA

I lavori di ristrutturazione sono iniziati nel settembre 2005 e sono stati ultimati nell\'estate 2007. Dopo gli opportuni interventi per adeguare e mettere a norma la struttura esistente, il Centro di Molfetta si presenta come un unico edificio in cui sono distribuite le diverse funzioni.

L\'interno dell\'immobile è suddiviso in tre aree:

- l\'area residenziale, che comprende le camere da letto, il soggiorno, la sala da pranzo e i servizi comuni e si articola in 3 nuclei abitativi (1 al piano terra da 10 posti letto e 2 al primo piano da 15 posti letto ciascuno);

- l\'area per attività collettive, sanitarie, fisioterapiche e riabilitative (palestra, ambulatori medici, area relax, locali per idroterapia…);

- l\'area degli uffici amministrativi e locali adibiti a servizi generali (mensa, lavanderia, spogliatoi per il personale, depositi…).

Il parco esterno è attrezzato con giochi funzionali e con tre percorsi sensoriali differenziati per facilitare l\'orientamento e permettere alle persone sordocieche il massimo dell\'autonomia.

In un apposito edificio situato alle spalle dell\'ingresso principale del Centro si trova la piscina coperta per l\'idroterapia.

In coerenza con gli standard qualitativi raggiunti in oltre 40 anni di esperienza nel campo della disabilità sensoriale, ogni aspetto della struttura rispetta quei parametri utili a facilitare la riabilitazione degli ospiti e ad assicurare la più ampia vivibilità e fruibilità ai soggetti portatori di gravi disabilità psicosensoriali e fisiche.

Il Centro di Molfetta, destinato a sordociechi giovani e adulti, ospiterà a regime 40 utenti a tempo pieno, con la possibilità di 15 posti a degenza diurna, mentre per il suo funzionamento saranno impiegati oltre 100 operatori specializzati.

Dalla fine di agosto 2007 sono iniziati i primi graduali ingressi dei ragazzi (dando la priorità a quelli già ospitati nel nostro Centro di Osimo) per una conoscenza della struttura e lo svolgimento delle attività preliminari al Servizio da erogare.

Cronologia sintetica del progetto

2000 - la Lega del Filo d\'Oro apre una sede territoriale a Ruvo di Puglia, nell\'entroterra barese, a pochi chilometri da Molfetta.

2002 - viene presentato alla Regione Puglia il progetto per la realizzazione di un Centro Socio-Sanitario Residenziale sul territorio pugliese.

2003 - emerge il concreto interesse da parte delle istituzioni territoriali ad avviare al più presto una verifica di fattibilità del progetto; la Regione mette a disposizione della Lega del Filo d\'Oro un immobile da alcuni anni inutilizzato (l\'ex Preventorio di Molfetta) e si cominciano a programmare gli opportuni interventi di ristrutturazione.

2004 - la Giunta Regionale della Puglia autorizza la realizzazione da parte della Lega del Filo d\'Oro di un Centro socio sanitario residenziale per persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

2005 - dall\' 1 luglio viene presa in consegna la struttura e il 19 settembre l\'ex Preventorio viene affidato alla ditta appaltatrice, dando ufficialmente avvio ai lavori di ristrutturazione.

2007 - all\'inizio di giugno l\'impresa incaricata dei lavori consegna la struttura. Dalla fine di agosto, in attesa delle previste autorizzazioni al funzionamento da parte degli enti interessati, ha inizio il graduale ingresso dei primi utenti, per una conoscenza della struttura e lo svolgimento delle attività preliminari al servizio da erogare.

Contemporaneamente la sede territoriale di Ruvo di Puglia viene trasferita a Molfetta, nei locali predisposti all\'interno del Centro.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 28 ottobre 2008 - 2294 letture