Loreto: Da Modigliani a Warhol, i rappresentanti dell\'arte nel \'900

2' di lettura 23/10/2008 - \"Da Modigliani a Warhol\" i rappresentanti dell\'arte nel \'900\", una manifestazione voluta dal Sindaco del Comune di Loreto Moreno Pieroni e dall\'Assessore alla Cultura Maria Teresa Schiavoni, nello spazio della Sala Espositiva Ex-anagrafe, che propone una panoramica di opere dei maestri del secolo appena trascorso.

\"Da Modigliani a Warhol\" i rappresentanti dell\'arte nel \'900\", una manifestazione voluta dal Sindaco del Comune di Loreto Moreno Pieroni e dall\'Assessore alla Cultura Maria Teresa Schiavoni, nello spazio della Sala Espositiva Ex-anagrafe, che propone una panoramica di opere dei maestri del secolo appena trascorso.

La rassegna organizzata da Antonio Perticarini con la collaborazione della Galleria Rosini di Riccione e della galleria \"Piazza delle Erbe\" di Montecassiano, verrà inaugurata con interventi del Sindaco Moreno Pieroni e dall\'Assessore alla Cultura Maria Teresa Schiavoni.

L\'inaugurazione si terrà sabato 1 novembre 2008 alle ore 17,30, le opere resteranno esposte sino al giorno 9 novembre.

Una particolare quanto rara rassegna che vede la presentazione di opere, appositamente selezionate per l\'evento, di una vasta rappresentanza dei maestri nell\'arte del \'900.

Per l\'occasione verranno esposte opere uniche di Amedeo Modigliani, Pietro Annigoni, Achille Perilli, Virgilio Guidi, Sante Monachesi, Massimo Campigli, Giuseppe Migneco, Umberto Lilloni, Ottone Rosai, Alberto Sughi, Salvatore Fiume, Renzo Vespignani, Carlo Levi, Felice Casorati, Orfeo Tamburi, Pablo Picasso, Mino Macca-ri, Marino Marini, Francesco Messina, Michele Cascella, Filippo De Pisis, Giulio Turcato, Giovanni Battista De Andreis ed Andy Warhol.

Una mostra di grande interesse che testimonia anche le divergenze nell\'arte del secolo passato, dal suo inizio imprevedibile, con l\'esplosione futurista, sino alla particolare creatività degli ultimi anni.

L\'iniziativa raccoglie una rappresentanza di grandi maestri che sembrano dibattere con la stessa intensità di allora e che in più, superate le polemiche che li ha visti impegnati negli anni di produzione, concorrono a dare un senso al secolo passato e allacciano un intenso colloquio con noi suggerendo identità del presente ed eventualità di futuro.

Una occasione da non perdere e che Il Comune di Loreto ha voluto offrire per accompagnare, attraverso le opere, anche nelle vie della conoscenza e nella comprensione degli eventi e dei contesti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 23 ottobre 2008 - 955 letture

In questo articolo si parla di cultura, osimo, Comune di Osimo





logoEV
logoEV