PD e le Primarie di Novembre: si candiderà Graziano Piergiacomi?

2' di lettura 13/10/2008 - Occhi puntati sul Pd, in vista delle Primarie imminenti. Graziano Piergiacomi è in pausa di riflessione e solo nella prossima settimana scioglierà il riserbo sulla propria decisione: candidarsi o non candidarsi? L\'invito a presentarsi alle Primarie era stato in qualche modo lanciato da Luigi Giacco (SD) che vede di buon occhio un dialogo con il Pd in caso di vittoria di Piergiacomi.

Occhi puntati sul Pd, in vista delle Primarie imminenti. Graziano Piergiacomi è in pausa di riflessione e solo nella prossima settimana scioglierà il riserbo sulla propria decisione: candidarsi o non candidarsi? L\'invito a presentarsi alle Primarie era stato in qualche modo lanciato da Luigi Giacco (SD) che vede di buon occhio un dialogo con il Pd in caso di vittoria di Piergiacomi. \"La proposta di Giacco è apprezzabile -replica Romeo Antonelli, coordinatore dei democratici- ma auspico che dialogo possa esservi comunque anche nell\'eventuale assenza di Piergiacomi dalla rosa dei candidati.\" E continua: \"C\'è ancora tempo per includere nuovi nomi.\" Rigorosamente però del Pd: Antonelli torna infatti a sostenere l\'idea delle Primarie \"chiuse\" anche nell\'eventualità che si venga a produrre in temi brevi una coalizione di centro-sinistra.


\"Quelle di Paola Andreoni e Simone Pugnaloni sono candidature ancora da confermare nel momento in cui redigeremo l\'elenco ufficiale dei candidati.\" I tempi sono ormai maturi per decidere data e luogo delle Primarie: di questi particolari tecnici si discuterà nella riunione del circolo osimano del Pd, slittata a martedì prossimo, poiché è prevista per lunedì l\'approvazione da parte del comitato provinciale del regolamento quadro che disciplinerà le operazioni di voto.


Sul fronte Pdl, continuano gli incontri. \"Con i partiti di centro destra e destra c\'è di natura una sintonia, ora però si tratta di verificare le prerogative di ogni singolo gruppo.\" spiega Luciano Secchiaroli, coordinatore comunale Pdl. \"Abbiamo già incontrato La Destra e il Grande Centro, a breve parleremo anche con la Lega. Non abbiamo fretta di esprimere il nostro candidato a sindaco. Potremmo arrivare a una dichiarazione ufficiale anche all\'anno nuovo. Questo perché vogliamo prima verificare la possibilità di creare una coalizione, cementificarla e ovviamente scegliere insieme un candidato che vada a bene a tutti e che non dovrà per forza provenire dalle file del Pdl.\" Quanto ai recenti avvenimenti all\'interno del partito che lo hanno portato a dimettersi dai propri incarichi amministrativi, Secchiaroli commenta: \"Rispetto la scelta personale di chi ha mantenuto le proprie cariche societarie. Sono impegni che comportano responsabilità, lavoro e soddisfazioni, per cui ci possono essere mille ragioni per non abbandonarli e sarebbe riduttivo comprimere il tutto a una scelta merceologica.\"






Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 ottobre 2008 - 4831 letture

In questo articolo si parla di politica, michela sbaffo





logoEV