Liste Civiche: Difesa del territorio, verità e bugie

2' di lettura 01/10/2008 - Ci stupiamo che nessuno della zona di Passatempo, del rifuggente Comitato per la Difesa del Territorio, dei vari comitati di mamme, del sempre trasversale capogruppo di Forza Italia, abbia osato dire una parola sulla prossima apertura della discarica a Filottrano.

1) QUANDO SI E\' DI PARTE. Ci stupiamo che nessuno della zona di Passatempo, del rifuggente Comitato per la Difesa del Territorio, dei vari comitati di mamme, del sempre trasversale capogruppo di Forza Italia, abbia osato dire una parola sulla prossima apertura della discarica a Filottrano che vorrà dire il passaggio continuo di centinaia di autocarri di rifiuti in quel di via di Filottrano e via Fratte. Strano ma vero, dato che la scelta compiuta dalla Provincia di Ancona non può essere nemmeno discussa o accennata. Eppure anche quelli sono autocarri che non trasportano profumi in quelle zone e con cadenza giornaliera per tanti anni. Ci saremmo potuti aspettare una mega-protesta o occupazioni in serie, ma siamo certi che ciò non avverrà perché agli ordini di partito si deve obbedire.


2) QUANDO SI E\' STRUMENTALI. Il legale del Comitato anti-bitume (a proposito, da un mese l\'impianto funziona e non abbiamo notizia di contestazioni di sorta circa la sua utilizzazione) difende ora - ci risulta - tre soggetti contro il Comune di Osimo che non vogliono la realizzazione di strade di collegamento a Campocavallo e a San Biagio e che chiedono la trasformazione urbanistica di un\'area agricola in zona edificabile. Accidenti, ora tutte le tematiche di tutela del territorio cadono, così come cade improvvisamente la necessità di fare strade di collegamento. E cadono a Campocavallo, dove vive il fuoco sacro del massimo sostenitore del Comitato per la Difesa del Territorio, che tace terribilmente sapendo di dover tacere. Ora noi tiriamo fuori questa situazione e ne faremo la bandiera della contraddizione vivente di chi spara contro gli altri e parla solo per sé. Complimenti.


3) SCUOLA. La nuova scuola di Casenuove per noi diventa un obiettivo a medio termine. Infatti occorre progettare una scuola all\'altezza dei tempi, che dia un segnale di continuità della presenza della scuola nella frazione.


4) ISTITUTI SCOLASTICI. Occorre costruire il quarto istituto scolastico in considerazione del fatto che i tre attuali sono ai limiti della capienza numerica e mostrano tutte le difficoltà di normale gestione. Un istituto molto legato a tutta la vallata del Musone.


Ufficio Comunicazione Liste Civiche per Stefano Simoncini




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 01 ottobre 2008 - 933 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, su la testa, liste civiche





logoEV