utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Strologo (FI-AN): Ospedale, la Giunta ha solo favorito le dispute

2' di lettura
1097

Si stigmatizza  il comportamento della Giunta Regionale di sinistra che ha solo favorito le dispute di campanile determinando con ciò false aspettative e nel contempo ha continuato a ridurre i servizi ospedalieri a Loreto ed Osimo e le prestazioni  specialistiche ambulatoriali a Castelfidardo.

I gruppi consiliari di Forza Italia dei comuni di Osimo, Numana, Sirolo, Castelfidardo, Loreto, assieme al gruppo consiliare provinciale e regionale, interessati alla vicenda dell\' Ospedale di Rete intendono esprimere la seguente posizione:



Si reputa errata la scelta operata dalla Giunta regionale di rinunciare a realizzare l\' ospedale di rete nel sito di San Sabino presso Osimo, luogo fortemente condiviso da tutti i Comuni del bacino interessati. Le sanabili contestazioni elevate dall\' Osservatorio Nazionale sui LLPP che hanno indotto la Giunta Regionale a cassare questa\'opera, allungheranno oltremodo i tempi per avere un nuovo, efficiente ospedale al servizio delle zone metropolitane sud di Ancona e viceversa rischiano di aprire certamente un lungo contenzioso con le parti coinvolte.



Non da ultimo, andrebbero completamente perse le rilevanti somme di denaro pubblico fino ad ora impiegate per l\' iter e l\'apertura del cantiere di San Sabino oltre a quelle che potrebbero scaturire da eventuali azioni risarcitorie.

Rispetto all\' accorpamento fra il nuovo ospedale di rete e l\' INRCA, riteniamo la Giunta Regionale debba spiegare a fondo e compiutamente gli indirizzi e le competenze, in quanto posto che le strutture si rivolgono ad utenze ed esigenze diverse, non vorremmo che si svuotino i compiti del primo e si perda la vocazione scientifica del secondo. Per queste ragioni, prima di esprimere un giudizio compiuto, Forza Italia intende conoscere nel dettaglio il progetto, i tempi di realizzazione, le risorse finanziarie necessarie.

Pertanto Forza Italia giudica, da un punto di vista prettamente di localizzazione geografica, idonei i siti dell\' Aspio, di San Sabino, fin\'anche dell\' Acquaviva perché sostanzialmente baricentrici rispetto ai Comuni interessati.




Ma è evidente che la scelta del sito è strettamente legata al suo uso (accorpamento o meno delle due strutture) e quindi prima di dare una posizione è necessario conoscere con puntualità le reali intenzioni della Giunta Regionale che ultimamente ha cambiato, su questo argomento, varie posizioni.

Si stigmatizza quindi il comportamento della Giunta Regionale di sinistra che ha solo favorito le dispute di campanile determinando con ciò false aspettative e nel contempo ha continuato a ridurre i servizi ospedalieri a Loreto ed Osimo e le prestazioni specialistiche ambulatoriali a Castelfidardo.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 23 settembre 2008 - 1097 letture