utenti online

Fuori di casa nonostante fosse agli arresti domiciliari: fermato

1' di lettura 06/09/2008 - Si è allontanato dalla propria casa pur essendo sotto arresti domiciliari. Si è trattata di un'uscita di brevissimo tempo ma l'infrazione alle disposizioni giudiziarie è costata cara a F. C., del '74, che stava scontando nella sua casa di Castelfidardo una pena per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Si è allontanato dalla propria casa pur essendo sotto arresti domiciliari. Si è trattata di un'uscita di brevissimo tempo ma l'infrazione alle disposizioni giudiziarie è costata cara a Filippo Cagnoni, del '74, che stava scontando nella sua casa di Castelfidardo una pena per resistenza e violenza a pubblico ufficiale: il giovane alcuni mesi fa infatti aveva colpito con un pugno un carabiniere della città fidardense. F.C. è stato notato allontanarsi dalla sua abitazione e dietro segnalazione i Carabinieri hanno provveduto giovedì pomeriggio ad arrestarlo in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare e quindi a trasferirlo all'interno del carcere di Montacuto.

I Carabinieri sono impegnati anche nelle indagini per rintracciare gli ignoti che hanno svaligiato due abitazioni, una a Sirolo, di proprietà di M.R., e l'altra di Castelfidardo di M.P. In ogni casa, tra danni e bottino, sono stati prelevati 10.000€. Ad Osimo invece la collaborazione tra Polizia Municipale e commissariato di Polizia ha portato al fermo e all'arresto di un nigeriano di 30 anni, E.G. per violazione delle leggi d'ingresso nel nostro paese. L'uomo è stato bloccato dai Vigili in Corso Mazzini; la Polizia era sulle sue tracce perchè in seguito a un controllo incrociato delle impronte digitali era risultato non ottemperante al decreto di espulsione stilato dalla Questura di Agrigento.






Questo è un articolo pubblicato il 06-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 06 settembre 2008 - 1405 letture

In questo articolo si parla di cronaca, michela sbaffo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/QJL