A fuoco un\'ambulanza

vigili del fuoco 1' di lettura 13/08/2008 - Ambulanza a fuoco subito dopo un servizio. Illesi gli occupanti.

Mentre tornavano da un servizio hanno visto il fumo salire dal cofano dell’ambulanza. Il mezzo in poco tempo ha preso fuoco e per fortuna i due volontari dell’Avis di Montemarciano hanno fatto in tempo a scendere e ad avvisare i vigili del fuoco.


E’ successo ieri mattina, attorno alle 8,30, nei pressi di Osimo. Ad originare l’incendio del mezzo, una secondaria utilizzata per accompagnare dializzati o pazienti in fisioterapia nelle varie strutture sanitarie, un corto circuito.


I due occupanti hanno tentato prima di tutto di debellare le fiamme da soli con l’estintore in dotazione. Poi non riuscendovi hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco di Osimo che ha evitato il peggio: nell’ambulanza infatti erano presenti due bombole di ossigeno che sarebbero potute scoppiare. Le squadre hanno operato per spegnere le fiamme e poi rimosso e fatto raffreddare le bombole.


Il mezzo, acquistato circa 3 anni fa per 20mila euro, è andato completamente distrutto. Il parco auto dell’Avis però sarà in grado di proseguire il servizio. E i fondi che si riusciranno a raccogliere durante la prossima festa dell’Avis di Marina (dal 13 al 17 agosto) avranno già una loro destinazione obbligata.






Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 agosto 2008 - 1544 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vigili del fuoco, marco catalani