Matteo Spegne è il nuovo presidente del settore meccanica di Confartigianato

2' di lettura 22/04/2008 -

Piccole imprese: forze locali, capacità mondiali. \"Noi non delocalizziamo\" : Matteo Spegne, imprenditore di Osimo, è il nuovo presidente del settore meccanica di Confartigianato. Le reti portano anche in Russia e in Cina.



Insieme si trova la forza di andare all’estero, di far conoscere i propri prodotti e di venderli, senza dover delocalizzare le produzioni. E’ la forza del progetto concreto sulle reti di impresa che Confartigianato porta avanti da tempo a sostegno di diversi settori e fra questi la meccanica. Sono già 43 le imprese della provincia , unite in varie reti che hanno raggiunto diverse parti del mondo: Federazione Russa, Repubblica Federale Tedesca, Argentina, Bulgaria, Cina.


Sono stati gli stessi imprenditori nel corso di un convegno della Confartigianato che si è svolto presso la sala dibattiti del Comune di Camerano, ad illustrare i successi ottenuti grazie all’impegno della Confartigianato che fa da organizzatore. Sono reti composte da 6/7 imprese che hanno dimostrato come l’internazionalizzazione non sia un processo ad esclusivo appannaggio della grande impresa. La piccola dimensione, la sua flessibilità e l’ alta specializzazione, sono elementi di forte competitività


Occorre allora incentivare processi di aggregazione e forme di coordinamento tra imprese. E’ il compito che si è data la Confartigianato provinciale di Ancona. Per le nostre aziende, hanno ribadito Valdimiro Belvederesi e Giorgio Cataldi presidente e segretario della Confartigianato provinciale di Ancona, abbiamo istituito nuovi servizi e potenziato quelli tradizionali come la consulenza di alto livello, servizi ambientali, formazione. E anche il modello Confartigianato sulle reti di impresa è implementabile. Chi volesse aderire si puo’ rivolgere all’ufficio internazionalizzazione della Confartigianato.


A margine del convegno si è proceduto all’elezione del nuovo Presidente del settore meccanica di Confartigianato: Matteo Spegne imprenditore di Osimo succede a Giacomo Marincioni al quale sono andati i ringraziamenti per l’ottimo lavoro svolto e che continuerà a svolgere. Al convegno hanno preso parte anche Andrea Rossi responsabile del settore meccanica di Confartigianato Sergio Mustica presidente gruppo Piccole Imprese Confartigianato, Giancarlo Sagramola Vicepresidente provincia di Ancona, Bruno Panieri funzionario Confartigianato nazionale, Raimondo Orsetti dirigente servizio internazionalizzazione Regione Marche.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 aprile 2008 - 2694 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, osimo, ancona





logoEV