utenti online

Porto Recanati: si appartano in macchina e vengono rapinati

1' di lettura 15/03/2008 - Appartatisi in macchina un ragazzo di Castelfidardo e una ragazza di Osimo sono stati aggrediti da una banda di tre tunisini e costretti a cedere beni di valore. I tre malviventi sono stati arrestati per rapina aggravata.

Si erano appartati con la loro macchina in via delle Nazioni nella zona della discoteca Green Leaves per trascorrere dei momenti di intimità nel giorno della festa della donna. Lui di Castelfidardo, lei di Osimo, entrambi ventenni. Alle 4,30 di mattina l\'auto è stata accerchiata da tre tunisini di 20, 23 e 27 anni. La banda ha aperto gli sportelli e ha costretto i due ragazzi a cedere un telefonino cellulare, un orologio e una giacca firmata; poi si sono dati alla fuga. Dopo l\'aggressione, i fidanzatini hanno avvertito la polizia fornendo un identikit dei tre. La banda è stata arrestata mentre aspettava il primo treno per Bologna e i tre sono stati rinchiusi nel carcere di Montacuto.





Questo è un articolo pubblicato il 15-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 marzo 2008 - 2060 letture

In questo articolo si parla di osimo, michela sbaffo, porto recanati, castefidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eqnv





logoEV
logoEV