utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Disabili in piscina con la Società Sportiva Arcobaleno

2' di lettura
2735

C’è un gruppo bellissimo ed affiatato nella piscina comunale di Osimo. Si incontrano due volte a settimana per nuotare, allenarsi e ridere insieme. Si tratta della Società Sportiva Arcobaleno nel suo distaccamento di Osimo – Castelfidardo composta di ragazzi ed adulti con diverse disabilità psico-motorie associati all’A.N.F.F.A.S.

C’è un gruppo bellissimo ed affiatato nella piscina comunale di Osimo. Si incontrano due volte a settimana per nuotare, allenarsi e ridere insieme. Si tratta della Società Sportiva Arcobaleno nel suo distaccamento di Osimo – Castelfidardo composta di ragazzi ed adulti con diverse disabilità psico-motorie associati all’A.N.F.F.A.S.


Con il supporto di Istruttori di nuoto preparati e professionali e sotto la guida di Silvano Vincitorio, responsabile tecnico della Società Sportiva Arcobaleno, questi nuotatori davvero speciali per due volte a settimana hanno modo di tenersi in forma in acqua con tutti i benefici che questa , com’è noto, procura. Imparano altresì a galleggiare a scivolare in acqua fino alle vere e proprie tecniche della nuotata tanto che alcuni di loro, periodicamente partecipano a gare tornando a casa orgogliosi e medagliati!


E’ necessario comunicare alle famiglie che nella loro città o solo a pochi chilometri esiste un servizio così importante, sia da un punto di vista puramente sportivo che morale ed umano, offerto nella Piscina Comunale di Osimo anche ai fini, non certo meno rilevanti, di una socializzazione tra persone davvero speciali che non devono per nessuna ragione vivere nell’isolamento. Non da meno è il bellissimo rapporto che si è creato tra i nuotatori e gli istruttori dove i primi possono contare su un sostegno costante e didattico ed i secondi possono ricevere ciò che da un punto di vista umano non ha prezzo.


Nomi degli istruttori: Silvano Vincitorio . Mauro Vincitorio . Maria Cristina Giuliodori . Cristiana Padovani . Andrea Santi



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 marzo 2008 - 2735 letture