utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
articolo

Dallo stomaco al lavandino: cause e tipologie di vomito

3' di lettura
12809

Per vomito si intende l\'espulsione del contenuto dello stomaco attraverso la bocca; può avere diversi caratteri a seconda del proprio contenuto, può essere o riflesso o provocato da cause meccaniche. Di seguito tutte le tipologie.

Per vomito si intende l\'espulsione del contenuto dello stomaco attraverso la bocca.


Il vomito può avere diversi caratteri a seconda del loro contenuto. Tra i tanti ricordiamo quello alimentare (in cui il contenuto è formato da cibi più o meno digeriti), acquoso (caratterizzato dall\'emissione di succo gastrico misto a muco) , biliare (contraddistinto dall\'emissione di muco misto a bile associato ad un sapore amaro), emorragico (contrassegnato dall\'emissione di sangue rosso vivo) , caffeano (rappresentato dall\'emissione di muco e succo gastrico misto a sangue nerastro sotto forma di piccoli coaguli semidigeriti che rassomigliano alla polvere del caffè), fecaloide (caratterizzato da emissione di liquido di odore putrido e colore fecaloide).


Il vomito può essere o riflesso o provocato da cause meccaniche. Le cause del vomito meccanico sono essenzialmente i ristringimenti infiammatori o neoplastici dello stomaco o dell\'intestino.


Le cause del vomito riflesso sono molteplici:


  • da irritazione meccanica o chimica della parete dello stomaco e quindi indigestione, intossicazione da alcool, cibi guasti e microrganismi.
  • da patologie che provocano irritazione acuta o cronica del peritoneo tipica della colica renale e biliare, degli stati iniziali dell\'appendicite acuta, della diverticolite del colon e della perforazione intestinale.
  • da infiammazione del nervo vestibolare: nella Labirintite il vomito è frequente. Tale patologia è associabile alla Chinetosi ovvero il cosiddetto. mal di mare in cui il meccanismo fisiopatologico è simile.
  • da stimolazione chimica del centro del vomito. Quest’ultimo può essere stimolato chimicamente con farmaci o metaboliti o in stati di disordini metabolici. Le cause più frequenti sono l\'intossicazione da apomorfina e da oppiacei in generale (tipico è il vomito dell\'operato), da intossicazione da digitale, nell\'uremia nell\'iperammoniemia e nell\'acidosi metabolica.
  • da stimolazione meccanica del centro del vomito frequente nell\'edema cerebrale e negli stati di aumento della pressione endocranica, quindi nelle lesioni vascolari dell\'encefalo, nei tumori cerebrali, nell\'idrocefalo iperteso e nel trauma cranico.
  • da stati emotivi acuti: spesso vengono descritti episodi di vomito in occasione di stress emotivo.


Questo è un articolo pubblicato il 07-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 marzo 2008 - 12809 letture