Latini, Ospedale di rete: ''Un primo passo da parte della Regione''

2' di lettura 30/11/-0001 -
S.Sabino rimane la destinazione privilegiata agli occhi del Sindaco Latini: “I comuni appartenenti all’Ambito Territoriale Sociale XIII hanno dato il loro placet; inoltre la Osimo Salute s.p.a. si è già detta disposta a verificare la fattibilità di un allargamento della sede di S.Sabino.”.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it


“Un passo formale ma notevole da parte della Regione”. Il sindaco Dino Latini ha commentato così in sede di Consiglio Comunale l’esito dell’incontro avutosi nella mattina di mercoledì tra Almerino Mezzolani, assessore regionale alla sanità, e Francesca Triscari, assessore osimano alla medesima delega.

Mezzolani, a nome dell’intera giunta regionale, ha infatti assicurato nel corso dell’incontro che Osimo avrà l’Ospedale di Rete per cui si batte da una ventina di anni, mentre il SS.Benvenuto e Rocco, ovvero la struttura ospedaliera attualmente in servizio nella città senza testa, sarà potenziato per far fronte alle accresciute esigenze.

L’Ospedale di Rete sarà affiancato dalla Agenzia per la Terza Età e “Mezzolani –specifica una nota della Regione– ha invitato il Comune di Osimo ad attrezzarsi per individuare un’area in grado di ospitare le due strutture, valutando l’allargamento di quella di San Sabino, o prevedendone un’altra”.

S.Sabino rimane la destinazione privilegiata agli occhi del Sindaco Latini: “I comuni appartenenti all’Ambito Territoriale Sociale XIII, di cui Osimo è capofila, hanno dato il loro placet a favore di questa localizzazione; inoltre la Osimo Salute s.p.a., concessionario unico per la realizzazione e gestione della nuova struttura, si è già detta disposta a verificare la fattibilità di un allargamento della sede di S.Sabino.”

Sotto proposta dell’assessore Triscari, si provvederà a invitare in Sala Gialla la Giunta Regionale e responsabili Asur per continuare a discutere dell’argomento e definire il quadro in via di sviluppo. Previsto invece per fine febbraio un altro consiglio comunale monotematico, dedicato alle società partecipate osimane: si farà il punto della situazione in vista dell’imminente processo di razionalizzazione e fusione.

Si esaminerà l’assetto di tutte società, tranne l’Astea, i cui soci si riuniranno invece tra un mese e mezzo per procedere alla modifica dello statuto. Si è chiuso invece l’incidente diplomatico circa il mancato avviso ai consiglieri comunali della riunione del Consiglio di Quartiere di S.Biagio nel corso della quale è stato presentato un impianto sperimentale di smaltimento rifiuti: sotto richiesta del consigliere Strologo (FI) il blog del Sindaco pubblicherà anche l’annuncio delle convocazioni dei CdQ.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 febbraio 2008 - 1277 letture

In questo articolo si parla di





logoEV