Fi verso l'alleanza formale con le Liste Civiche

2' di lettura 30/11/-0001 -
FI verso l'alleanza formale con le Liste Civiche tenta di attrarre AN nell'orbita di questo progetto in vista delle elezioni del 2009. La Destra pronta a scendere in campo da sola. DC in crescita.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it


Politica osimana, giorno dopo giorno si aggiungono nuovi tasselli allo scenario. L’appuntamento con le elezioni comunali 2009 non è in fondo così lontano e due recenti fattori pesano con il loro influsso sui destini degli schieramenti cittadini: il definitivo assetto del PD che con il voto del 2 e 3 Febbraio ha individuato i suoi rappresentanti e il reclutamento di tutte le forze moderate da parte del Grande Centro (per ora composto da UDEUR, UDC, “Il Centro per l’Ulivo”, Partito Socialista) per dare vita a una corrente alternativa alle Liste Civiche.

Tempo di decisioni, o tempo per riflettere in attesa. Forza Italia punta a ufficializzare il proprio appoggio di sempre alle Liste Civiche e lunedì 4 vi sarà un colloquio formale tra le due parti: “Speriamo che questo incontro sia proficuo per iniziare un lungo percorso da fare insieme in vista delle prossime amministrative –dichiara il coordinatore FI Marco Magnoni– Stiamo lavorando insieme già da tempo e contiamo di trovare un’intesa programmatica che ci vedrà uniti.” Di fronte all’adesione dell’UDC al progetto del Grande Centro, “Noi non seguiremo la sua strada –continua Magnoni– bensì intendiamo recuperare Alleanza Nazionale e camminare insieme a fianco delle Liste Civiche.”

An per il momento prende tempo mentre La Destra, partito nato dalla costola di Alleanza Nazionale, non esclude la possibilità di correre da sola per le elezioni 2009 nel caso non si facciano avanti alleati in linea con le idee del partito di Storace. “Noi non siamo certo moderati... –ricorda il coordinatore Alessandro Buccelli e invita a una politica che non sia contro qualcuno ma a favore della città: “piuttosto che pensare a come spodestare chi governa bisogna lavorare sul proprio programma.”

Da segnalare la crescita della DC, che, tornata sulla scena politica appena tre mesi fa sotto la guida del coordinatore Mario Araco, conta una trentina di tesserati in via di aumento. “Noi siamo una forza di centro come vuole la tradizione del nostro partito –spiega Araco- Siamo aperti a nuove alleanze, ma con prudenza: vogliamo prima conoscere i programmi. Al momento viviamo una forte intesa con la lista Civica Liberi e Forti di cui condividiamo principi e iniziative.”





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 febbraio 2008 - 1284 letture

In questo articolo si parla di