Comitato Ospedale: Ospedale sia a San Sabino

4' di lettura 30/11/-0001 -
Il Comitato Pro Ospedale di Rete San Sabino ritiene estremamente positivo l'impegno preso dalla Regione Marche verso l'adeguamento ed il potenziamento dell'attuale unica struttura Sanitaria rappresentata dal SS. Benvenuto e Rocco di Osimo

da Comitato in Difesa dell'Ospedale di Rete


In merito al Comunicato Stampa n° 86, rilasciato dalla Giunta Regione Marche a seguito dell'incontro tra l'Assessore alla Sanità Regionale Almerino Mezzolani e la rappresentante del Comune di Osimo Francesca Triscari, il Comitato Pro Ospedale di Rete San Sabino ritiene estremamente positivo l'impegno preso dalla Regione Marche verso l'adeguamento ed il potenziamento dell'attuale unica struttura Sanitaria rappresentata dal SS. Benvenuto e Rocco di Osimo, in quanto sono state finalmente riconosciute evidenti carenze di personale, ma nel contempo lo stesso Comitato sollecita ancora l'immediata indizione dei Bandi di Concorso pubblici al fine di reintegrare le figure dei Primari di Reparto mancanti da ormai svariati anni.

Un positivo riscontro del Comitato è anche verso l'accorpamento, considerato dalla Regione Marche, dell'Ospedale di Rete con l'Agenzia Nazionale della Terza Età, a condizioni però che lo stesso avvenga sull'area già individuata da oltre un decennio in località San Sabino di Osimo, in quanto baricentrica rispetto a tutti i Comuni della bassa Valle del Musone già firmatari del Progetto dell'Ospedale di Rete, e dove esiste già la possibilità di ampliamento dei lavori. A giudizio del Comitato è assolutamente da evitare lo spostamento e l'individuazione di un'altra area diversa da quella attuale, in quanto ciò implicherebbe l'allungamento dei tempi di avvio e costruzione del Polo Sanitario di almeno 5/6 anni, che è il tempo certamente necessario per rifare tutta la progettazione della nuova struttura ed i sondaggi nella nuova area.

Nella stessa nota la Giunta Regionale ha sottolineato che il suddetto percorso sarà espletato nel più breve tempo possibile, ma proprio in questa occasione il Comitato ricorda che il Progetto dell'Ospedale di Rete a San Sabino è stato avviato nel lontano 1998 e che da allora non si è più visto alcun avanzamento dei lavori, neppure dopo che, agli inizi di giugno 2007, erano già disponibili i Fondi necessari alla sua realizzazione, pertanto si ritiene che di tempo ne sia passato già abbastanza e molte sono state le chiacchiere e le dichiarazioni intervenute nel periodo, anche, a volte, molto discordanti tra di loro.

Risulta molto importante rimarcare che nella dichiarazione rilasciata dalla Giunta Regione Marche non vi è traccia alcuna su eventuali problematiche riguardanti il Project Financing, già stipulato da ormai svariati anni, e proprio per questo motivo il Comitato si auspica che in futuro non si torni nuovamente a parlare di impedimenti in tale senso. Occorre inoltre ricordare che la lotta per ottenere quello che rappresenta un Diritto alla Sanità degli abitanti della bassa Valle del Musone è sostenuta, oltre che dal Comitato, anche da tutti i Comuni interessati dall'opera Sanitaria e che nel frattempo si ritiene opportuno continuare a lottare e manifestare fino a che i propositi assunti dalla Regione Marche non raggiungano, finalmente, il fine prefissato e rappresentato dalla realizzazione dell'Ospedale di Rete a San Sabino di Osimo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 febbraio 2008 - 1438 letture

In questo articolo si parla di





logoEV