utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Recanati: il proiettile ora nelle mani dei Ris di Roma

1' di lettura
1514

Il proiettile che ha ferito la 26enne lauretana C.F. è ora nelle mani dei Ris di Roma. Le indagini dovranno accertare il tipo di arma usata (sembra si tratti di una pistola di basso calibro, forse una scacciacani)

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it

Il proiettile che ha ferito la 26enne lauretana C.F. è ora nelle mani dei Ris di Roma. La ragazza venne ferita alla gamba da un proiettile vagante mentre fumava nel cuore della notte tra il 5 e il 6 Gennaio di fronte al pub Extra di Recanati.

Le indagini dovranno accertare il tipo di arma usata (sembra si tratti di una pistola di basso calibro, forse una scacciacani) e soprattutto l'identità dell'uomo o della donna che ha sparato.

La ferita della 26enne è stata giudicata dai medici guaribile nel giro di sette giorni. Fortunatamente sembra, in base alle prime ricostruzioni degli inquirenti, che il proiettile sia arrivato solo di rimbalzo nella gamba della giovane; l'urto diretto è stato sostenuto da un muro vicino a dove la giovane e i suoi amici stavano fumando.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 gennaio 2008 - 1514 letture