utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Basket. La Robur schianta la capolista Latina e vola in zona playoff

7' di lettura
1013

Terza vittoria consecutiva per il team allenato da Franco Ciani. A cadere al PalaBaldinelli è la Benacquista Latina che cede di 21. Strepitoso l'esordio del neo arrivato Mike Gizzi. I tifosi iniziano pian piano a sognare, ma domenica c'è lo scoglio Ferentino

di Giacomo Quattrini
redazione@vivereosimo.it
Una Edilcost Osimo devastante e bella da vedere ha mandato in frantumi le speranze della capolista Benacquista Ass. Latina, imponendosi per 89-68. Una partita tutta in positivo per l'Edilcost: ha battuto la prima della classe, infliggendole ben 89 punti, quando di media ne prendeva prima di questa sera 69, essendo la miglior difesa del campionato, concedendole solo 68 punti, quando di media il team laziale ne segnava 74; sei giocatori in doppia cifra (Calbini, Rezzano, Gizzi, Bucci, Pazzi, Pol Bodetto).

l'inserimento dell'italo-americano Mike Gizzi che ha dato l'impressione di aver sempre giocato con l'Edilcost, talmente si è integrato bene nella squadra, risultando alla fine miglior realizzatore dell'Edilcost con 18 punti; un Pazzi praticamente infallibile: 11 punti, 4/4 da 2, 1/1 da 3, 5 rimbalzi difensivi; il centro Pol Bodetto autore di una prestazione esemplare: 15 punti, 5/8 da due, 5/5 ai liberi, 12 rimbalzi (8 difensivi e 4 offensivi), 2 falli commessi e 5 subìti, 2 assist, 3 stoppate, per una valutazione di 33, il migliore in assoluto del match.

Terza vittoria di fila per l'Edilcost, dopo quelle ottenute contro la Bawer Matera in casa e con il Porto Torres in trasferta. Che altro dire? Una Edilcost da applausi, che non ha dato mai spazio al Latina. Dopo il 4-4 iniziale la squadra allenata da Franco Ciani ha preso in mano il pallino del gioco incrementando il proprio vantaggio sempre più con l'andare dei minuti, finendo con un consistente margine di 21 punti.

Il film della partita. L'inizio del match vede le due squadre a stretto contatto di gomito, ma questo accade nei primi minuti, quando Edilcost e Latina si trovano sul 4-4, da quel momento in poi è la squadra di Ciani a salire perentoriamente in cattedra: Rezzano sigla il +4, 8-4, al 4', poi Cortesi commette il terzo fallo in appena 5 minuti e gli subentra Mike Gizzi, all'esordio con la maglia dell'Edilcost. Un Rezzano in palla sigla il +8, 16-8 a 3'25'' dal termine. Una bomba di Gizzi porta l'Edilcost avanti di 10, 21-11 a 1'18'' dalla fine.

Una tripla di Rabaglietti fissa il punteggio del primo quarto sul 21-15 per l'Edilcost. Il secondo quarto vede l'Edilcost mantenere un discreto margine di vantaggio, Calbini sigla il +9, 30-21, a 3'09''. Di Mocavero, a 6'', l'ultimo canestro del quarto, dalla lunetta per un fallo di Pol Bodetto, e si va al riposo lungo con l'Edilcost avanti di 5: 33-28. Al ritorno in campo dopo l'intervallo, l'Edilcost spinge sull'acceleratore, tanto da piazzare un break devastante di 13-0, tanto da accumulare un vantaggio di 14 punti, 46-32, a 5'40'' dalla fine.

Fino alla fine del quarto l'Edilcost controlla il Latina, giocando forte in difesa. Il quarto si chiude con il team osimano avanti di 15: 60-45. L'avvio dell'ultimo quarto vede l'Edilcost protagonista assoluta del campo, arrivando addirittura a +21, 70-49, a 7'52'' dal termine. A questo punto, il Latina tira i remi in barca e per l'Edilcost non è difficile controllare la situazione, deliziando il pubblico con mirabili giocate offensive frutto di un pregevole lavoro difensivo. E' di Bucci l'ultimo canestro dell'incontro che blocca il risultato sull'89-68 per l'Edilcost. E' delirio sugli spalti.

Finalmente Osimo mostra le sue reali potenzialità e con l'arrivo dell'italo-americano Gizza questa Robur è seriamente candidata al salto di categoria. Gli addetti ai lavori la danno tra le prime cinque-sei dell'intera serie B. Dopo aver schiantato i laziali, che giungevano dal più 20 rifilato sette giorni prima alla corazzata Trapani, i supporters possono iniziare a pensare in grande. Ciani non può più nascondersi: l'obiettivo è ora arrivare il più in alto possibile nella griglia playoff e poi cercare una storica seconda promozione in A.

Ma intanto domenica si va a Ferentino, in casa di una formazione interessante che occupa la stessa posizione in classifica degli osimani con 8 punti, frutto di 4 vittorie e 3 sconfitte. Un match ostico, da non sottovalutare, ma la Robur può e deve vincerlo. "A freddo mi piace sottolineare la grande prestazione della squadra. L'arrivo di Gizzi e il recupero, anche se parziale, di Andreaus, ci hanno permesso di incrementare le rotazioni nei vari ruoli, centellinando così le energie di tutti ed ottenendo un maggiore e indiscutibile rendimento delle prestazioni a livello qualitativo di tutti".

E' il commento del coach dell'Edilcost Osimo, Franco Ciani, alla vittoria sulla Benacquista Ass. Latina, 89-68. "A dimostrazione di ciò –ha precisato Ciani- su tutti c'è la gara di Claudio Pol Bodetto: non a caso ha disputato la sua miglior prestazione dall'inizio del campionato con un minutaggio inferiore a tutte le altre partite. Stessa cosa vale anche tutti gli altri, come ad esempio Marco Pazzi: sta avendo dei riscontri statistici al limite della perfezione pur giocando meno. Ma è naturale che ciò accada, a giovamento del gruppo".

"Ecco, proprio del gruppo vorrei parlare –ha tenuto a ribadire Ciani-: tutti stanno capendo che un minutaggio personale minore va a favore del risultato finale della squadra. Anche il numero di falli viene ora suddiviso su nove giocatori e non più su sette, il che ci permette di non avere situazioni gravose con diverse uscite per 5 falli. I ragazzi contro il Latina hanno giocato molto forte in difesa e i risultati si sono visti (appena 68 punti concessi alla ex-capolista, ndr.), creando poi buone situazioni al tiro per tutti. Quella contro il Latina è stata una roboante vittoria del gruppo".

"Ora –ha aggiunto Ciani– la cosa importante, sulla quale ci impegneremo in questa settimana di preparazione alla trasferta di Ferentino, sarà quella di migliorare la conoscenza tra Mike Gizzi e il resto della squadra".


Di seguito il tabellino di gara del trionfale successo contro l'ex capolista Latina:

Edilcost Robur Osimo: Baffetti, Mercante 2 (2/4 liberi), Calbini 12 (4/6 da 2, 0/1 da 3, 4/5 liberi), Rezzano 13 (5/9 da 2, 1/3 da 3), Cortesi 6 (2/3 da 2, 0/1 da 3, 2/2 liberi), Gizzi 18 (1/5 da 2, 3/4 da 3, 7/8 liberi), Bucci 12 (2/4 da 2, 2/6 da 3, 2/2 liberi), Pazzi 11 (4/4 da 2, 1/1 da 3), Pol Bodetto 15 (5/8 da 2, 5/5 liberi), Andreaus. All. Franco Ciani.

Benacquista Ass. Latina: Romano, Bondatti, Svobova 11 (0/2 da 2, 2/2 da 3, 5/6 liberi), Bisconti 5 (2/3 da 2, 1/1 liberi), Quaroni 21 (7/12 da 2, 0/3 da 3, 7/8 liberi), Cutolo, Pilotti 8 (3/5 da 2, 0/1 da 3, 2/2 liberi), Ochoa 5 (1/5 da 2, 3/4 liberi), Mocavero 7 (0/2 da 2, 0/1 da 3, 7/8 liberi), Rabaglietti 11 (4/8 da 2, 1/4 da 3. All. Andrea Zanchi.

Arbitri: Michele Capurro di Reggio Calabria e Paolo Flamini di Ferrara.

Parziali: primo quarto 21-15; secondo quarto 12-13 (33-28); terzo quarto 27-17 (60-45); quarto quarto 29-23 (89-68).

Note: tiri Edilcost Osimo 23/39 (59%) da 2, 7/17 (41%) da 3, totale tiri 30/56 (54%), tiri liberi 22/26 (85%); Benacquista Latina 17/37 (46%) da 2, 3/11 (27%) da 3, totale tiri 20/48 (42%), tiri liberi 25/29 (86%); rimbalzi: Edilcost Osimo 24 dif., 8 off., tot. 32, Benacquista Latina 17 dif., 6 off., tot. 23; usciti per 5 falli: Pazzi (Edilcost), Mocavero (Benacquista); spettatori: 1.100 circa.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 novembre 2007 - 1013 letture