utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Corvatta dona al Papa un cd con le musiche di Beniamino Gigli

2' di lettura
1206

Il sindaco Fabio Corvatta ha donato mercoledì scorso al Santo Padre un cd musicale nel quale sono stati raccolti canti sacri eseguiti in varie circostanze da Gigli.

da Comune di Recanati
Il sindaco Fabio Corvatta ha donato mercoledì scorso al Santo Padre un cd musicale nel quale sono stati raccolti canti sacri eseguiti in varie circostanze da Gigli.

L’iniziativa, promossa dal Comune e dalla Curia vescovile, in collaborazione con l’Associazione musicale “Beniamino Gigli” e la sponsorizzazione della Banca di credito cooperativo, si inserisce nell’ambito delle Celebrazioni per il cinquantesimo anniversario della morte del grande tenore recanatese, che culmineranno il prossimo 30 novembre con l’inaugurazione del nuovo museo allestito nel Teatro Persiani e con un concerto di gala alla presenza di autorità delle massime istituzioni dello Stato.

Il sindaco Corvatta e il vescovo Claudio Giuliodori, insieme con Luigi Vincenzoni, nipote di Gigli e rappresentante dell’Associazione, sono stati ricevuti dal Santo Padre in Vaticano, durante l’udienza generale. Il primo cittadino ha consegnato a Benedetto XVI l’originale omaggio insieme ad un vassoio in argento realizzato dalla ditta recanatese Valenti, dove sono stati stampati gli stemmi del vescovo di Macerata, del comune di Recanati e il logo delle Celebrazioni Gigliane. Il cd donato al Papa è il primo numero di una serie ideata per ricordare il grande tenore recanatese.

Il sindaco Corvatta ringrazia il vescovo monsignor Giuliodori per aver sposato con entusiasmo l’idea del cd e per aver favorito l’incontro in Vaticano. Un’esperienza, quella che ha visto la delegazione recanatese dal Papa, forte e toccante. Il Santo Padre, grande appassionato di musica, ha dimostrato di gradire particolarmente il dono consegnato dal sindaco. “Ci ha rivolto – racconta Corvatta – un ringraziamento affettuoso e si è dimostrato molto interessato all’iniziativa dedicata a Gigli. Questo ci ha regalato un’enorme soddisfazione e un’emozione che non potrà mai essere cancellata”.

Come segno di gratitudine Benedetto XVI ha donato al sindaco la medaglia pontificia, che ricorda il terzo anno del pontificato del Papa. Le manifestazioni dedicate a Gigli continueranno nelle prossime settimane con un fitto programma, che sarà presentato ufficialmente la prossima settimana nel corso di una conferenza stampa.

La data del 30 novembre, anniversario della morte, sarà infatti preceduta e seguita da una serie di iniziative di grande spessore culturale, frutto di collaborazioni di alto spessore portate avanti in questi mesi dal Comune tramite il Comitato gigliano e il Comitato d’onore per le celebrazioni.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 novembre 2007 - 1206 letture