S.Biagio: residenti accusano Cervello Okupato di sporcizia e rumorosità

1' di lettura 30/11/-0001 -
I residenti di via D'Ancona protestano per l'eccessiva rumorosità del centro sociale Cervello Okupato; i ragazzi: "siamo stati sempre rispettosi delle regole di buon vicinato".

di Lorenzo Possanzini
lorenzo.possanzini@vivereosimo.it


Si lamentano del troppo rumore, della musica alta anche di notte, delle lattine e della sporcizia alcuni residenti di via Ancona in San Biagio, indice puntato contro il centro sociale Cervello Okupato. Gli operatori dell'isola ecologica che sorge dirimpetto al centro sono stanchi di trovare all'alba le macchine dei ragazzi che bloccano l'uscita dei camion.

Da parte loro, i giovani che hanno occupato lo stabile (un immobile di proprietà della Camera di Commercio di Ancona) assicurano di essersi sempre comportati in modo rispettoso.

Non vi è invece relazione con il centro Cervello Okupato, ma di certo contribuisce a esacerbare gli animi della frazione, il verificarsi di misteriosi atti vandalici ai danni della chiesa frazionale: vetrate rotte e escrementi.

Il Sindaco Dino Latini ha scritto al Prefetto per sollecitare la convocazione di una riunione sulla sicurezza pubblica.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 ottobre 2007 - 1800 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV