Teatro Le Muse: al via vendita abbonamenti Opera, Balletto, Recital

3' di lettura 30/11/-0001 -
Parte martedì 9 ottobre la vendita dei nuovi abbonamenti per la Stagione di Opera, Balletto, Recital 2007/2008 del Teatro delle Muse, presso la biglietteria del Teatro in via della loggia dal martedì al sabato dalle 10 alle 17.

da Teatro delle Muse


Parte martedì 9 ottobre la vendita dei nuovi abbonamenti per la Stagione di Opera, Balletto, Recital 2007/2008 del Teatro delle Muse, presso la biglietteria del Teatro in via della loggia dal martedì al sabato dalle 10 alle 17.

Invariati i prezzi rispetto allo scorso anno, per andare incontro ad un target sempre più vasto di pubblico e favorire la frequentazione del teatro a tutte le fasce sociali e d’età.

Di grande sensibilità l’iniziativa di quest’anno della Fondazione che collaborerà con l’AIRC (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro) devolvendo un contributo che deriva dalla vendita di biglietti e abbonamenti.

Una Stagione ricca e diversificata, con 14 serate tra Opera, Balletto e Recital. La Fondazione giunta al sesto anno di lavoro dalla riapertura del Teatro, vanta un rapporto consolidato con i migliori artisti del panorama internazionale ed è luogo riconosciuto per la qualità delle proposte. Quest’anno il cartellone si arricchisce rispetto alla scorsa Stagione con un titolo in più rispetto al balletto e ai recital.

Un'opera del '900 storico - Neues vom Tage (novità del giorno) di Paul Hindemith - che nella linea, oramai consolidata della Fondazione - di proposta del repertorio meno conosciuto, vuole presentare uno dei più importanti compositori del secolo appena concluso, conosciuto per lo più per i suoi lavori drammatici, nella sua veste di compositore brillante, leggero, ironico, legato a quella stagione straordinaria del cabaret berlinese degli anni ‘20. La realizzazione del progetto è stata affidata a due grandissimi e autorevoli nomi come quelli di Bruno Bartoletti e Pier Luigi Pizzi.

A seguire un'opera del grande repertorio come La Traviata con il soprano di fama internazionale Mariella Devia affiancata da giovani ma già affermati colleghi come Saimir Pirgu e Luca Salsi con un direttore di grande esperienza internazionale come Christian Badea (tutti ricorderanno la sua lunga attività al Festival dei Due Mondi di Spoleto) e con uno dei più interessanti registi della nuova generazione, Arnaud Bernard.

L’Orchestra Filarmonica Marchigiana e il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini” lavoreranno in entrambe le opere. Michele Pertusi, Sonia Ganassi, Josè Bros saranno protagonisti di tre recital che spazieranno nel loro vasto repertorio.

La Stagione sarà aperta e chiusa da due dei più importanti nomi della danza moderna: Angelin Preljocaj con “Les 4 Saisons” e Maurice Béjart con “Le presbytère n'a rien perdu de son charme ni le jardin de son éclat” che portando le loro Compagnie sul palcoscenico delle Muse sicuramente si faranno partecipi di quella che è oggi la grande richiesta di balletto da parte del pubblico.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 ottobre 2007 - 1455 letture

In questo articolo si parla di





logoEV