utenti online

Basket: esordio amaro per la Robur. Al PalaBaldinelli vince Firenze 64-62

4' di lettura 30/11/-0001 -
Il match si decide solo nel finale, quando la Robur avrebbe potuto ricorrere al fallo sistematico. Ciani non lo chiama e manda Calbini a giocarsi l’ultimo pallone. La sfera finisce sul ferro e i fiorentini esultano quasi increduli. Mvp per Osimo il solito Bucci con 20 punti. Male Mercante.

di Giacomo Quattrini
redazione@vivereosimo.it


Esordio amaro per la Robur al PalaBaldinelli. L’Edilcost Osimo perde infatti la prima di campionato al cospetto dell’Everlast Pool Firenze, per 64-62. Una gara decisa dagli episodi in un finale punto a punto, dove forse si sarebbe dovuto giocare la carta del fallo sistematico quando a 14 secondi dalla fine si era su 62 pari. L’Edilcost può anche recriminare sui tre tiri liberi falliti sui quattro a disposizione nei minuti finali da Rezzano (0/2 sul 61-59 per l’Edilcost a 1’36’’ dalla fine) prima e da Pol Bodetto (1/2, sul 62-59 a 1’34’’) poi, e sui due tiri da due falliti da capitan Calbini, l’ultima incredibile occasione a soli 4 secondi dalla sirena poteva dare l’over time, ma il tiro finito sul ferro sancisce la sconfitta.

Una gara combattuta, equilibrata, con una Edilcost che si morde i gomiti per non essere stata in grado di mantenere a distanza la coriacea compagine fiorentina, avendone avuto l’occasione in diversi frangenti del match. La Robur è sembrata troppo spesso impacciata. Male in attacco, discreta in difesa. L’Edilcost parte forte nel primo quarto, mettendo a segno un break di 11-0. Quarto chiuso poi avanti di 6: 19-13, con 11 punti realizzati da un grande Bucci. Nel secondo parziale l’Everlast Firenze torna perentoriamente in cattedra annullando lo svantaggio e portandosi a condurre di due lunghezze, 21-19 a 7’42’’ dalla fine, con un clamoroso break di 13-0.

L’Edilcost però reagisce e torna avanti di 4, 32-28 all’intervallo. Al ritorno in campo è l’Everlast Firenze a spingere di più sull’acceleratore, mettendo a segno un altro pesante break, questa volta di 14-2, che le permette di portarsi avanti 42-34 a 5’48’’ dalla fine del tempo. Anche in questo caso pronta è stata la reazione dell’Edilcost, ma una controbomba di Liburdi a Bucci segna la parità, 47-47, allo scadere del terzo quarto. Nell’ultimo parziale sono le difese ad avere il sopravvento, e forse anche la paura di perdere alla prima uscita ha inciso sul rendimento offensivo di entrambe le squadre, ma ad avere la peggio tra le due è Osimo.

In un finale acceso, l’Edilcost getta alle ortiche occasioni d’oro, con i liberi mancati, prima, e poi con due conclusioni di Calbini fallite. A punire il team osimano ci ha pensato Ianes con due precise conclusioni ravvicinate, che hanno permesso prima di impattare le sorti del match sul 62-62 a 30’’ dalla fine, e poi di vincere l’incontro a 14’’, senza che Ciani invocasse il fallo per mandare la partita a determinarsi dalla lunetta.

Eppure questa Firenze non è apparsa per niente trascendentale, ma evidentemente la Robur ha saputo far peggio. Se qualcuno però crede alla scaramanzia e ai ricorsi storici allora può dormire sonni tranquilli: accade ormai da tre anni che si perde la prima in casa e nelle ultime stagioni si è poi giunti in finale….

Edilcost Robur Osimo: Mercante, Calbini 11 (4/11 da 2, 1/4 da 3, 0/1 lib.), Rezzano 10 (2/4 da 2, 2/6 da 3, 0/2 lib.), Cortesi 2 (1/4 da 2, 0/3 da 3), David, Bucci 20 (7/12 da 2, 1/2 da 3, 3/3 lib.), Pazzi 5 (1/2 da 2, 1/3 da 3, 0/1 lib.), Cardellini, Pol Bodetto 10 (3/5 da 2, 4/6 lib.), Andreaus 4 (4/4 lib.). All. Franco Ciani.

Everlast Pool Firenze: Cohen 10 (5/9 da 2, 0/3 da 3), Liburdi 17 (2/4 da 2, 2/4 da 3, 7/8 lib.), Poltronieri 6 (1/2 da 2, 1/1 da 3, 1/2 lib.), La Gioia 3 (1/3 da 3), Cutolo (0/3 da 2, 0/1 da 3), Stanic 12 (5/12 da 2, 2/4 lib.), Monzecchi 8 (2/4 da 2, 1/1 da 3, 1/2 lib.), Ianes 8 (4/5 da 2), Cemerini n.e., Mei (0/1 da 2, 0/2 da 3). All. Andrea Da Prato.

Arbitri: Francesco Di Giambattista di Pescara e Vincenzo Volpe di La Spezia.

Parziali: primo quarto 19-13; secondo quarto 13-15 (32-28); terzo quarto 15-19 (47-47); quarto quarto 15-17 (62-64).

Note: Edilcost 18/38 (47%) da 2, 5/18 (28%) da 3; totale tiri 23/56 (41%), tiri liberi 11/17 (65%); Everlast 19/40 (48%) da 2, 5/15 (33%) da 3, totale tiri 24/55 (44%), tiri liberi 11/16 (69%); rimbalzi, Edilcost 24 dif., 8 off., tot. 32, Everlast 26 dif., 6 off., tot. 32; usciti per 5 falli: Andreaus (Edilcost), Monzecchi (Everlast); spettatori 1.250 circa.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 ottobre 2007 - 950 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV