Strologo (FI): Necessario rivedere le tariffe formulate sulla base del reddito I

2' di lettura 30/11/-0001 -
In merito alle notizie apparse sulla stampa che riguardano una famiglia osimana obbligata a far ricorso al TAR per farsi riconoscere l’assistenza domiciliare, negata dall’amministrazione comunale, mi obbligano a fare alcune riflessioni.

da Giovanni Strologo
Capogruppo consigliare Forza Italia


In merito alle notizie apparse sulla stampa che riguardano una famiglia osimana obbligata a far ricorso al TAR per farsi riconoscere l’assistenza domiciliare, negata dall’amministrazione comunale, mi obbligano a fare alcune riflessioni

Innanzitutto mi preme esprimere tutta la mia solidarietà a questa famiglia.

Non conosco esattamente il caso, ma una cosa è chiara: oggi assistere un familiare con handicap non è così semplice come si pensa, ci si trova di fronte ad un muro di gomma e la famiglia viene abbandonata a se stessa.

Purtroppo quello che temevo è accaduto, questo è un caso gravissimo al quale l’amministrazione non ha dato assistenza prendendo a pretesto il reddito familiare che supera il valore dell’ISEE.

E’ da mesi che propongo a questa amministrazione di rivedere le tariffe formulate sulla base del reddito ISEE !!

Ora basta, bisogna che il consiglio comunale si faccia carico di modificare le tariffe e il vigente regolamento di Assistenza Domiciliare, poiché è inaccettabile che una famiglia si rivolga ad un Tribunale per far valere i propri diritti.

Tariffe che vanno rideterminate sulla base del costo della vita. I valori ISEE presi a riferimento per la gratuità del servizio sono da rivedere.

E’ un obbligo morale intervenire e se le risorse finanziarie provenienti dallo Stato e dalla Regione non sono sufficienti, occorre integrarle, anche perché ai cittadini osimani vengono richiesti sempre più sforzi per gli aumenti delle imposte.(ICI e add.Irpef)

Quindi invito l’amministrazione a portare la discussione sulle politiche sociali in consiglio comunale attraverso la rivisitazione del Regolamento di Assistenza domiciliare e la rideterminazione delle tariffe da applicare.

Non si può parlare dell’azzeramento delle indennità degli amministratori per giorni senza poi preoccuparsi dei problemi sociali delle famiglie.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 ottobre 2007 - 1646 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV