utenti online

Palazzo Gallo e grotte del Cantinone: ingresso gratis con l'ABI

2' di lettura 30/11/-0001 -
L'Abi (associazione bancaria italiana) organizza sabato 6 ottobre la VI edizione di Invito a Palazzo: nella città di Osimo UniCredit Private Banking aprirà al pubblico per la prima volta Palazzo Gallo. All’uscita del Palazzo, i visitatori saranno condotti dalle guide turistiche alle Grotte del Cantinone. Ingresso gratuito.

da Osimo Turismo


L'Abi organizza sabato 6 ottobre la VI edizione di INVITO A PALAZZO: si avrà l' occasione di poter ammirare oltre cento gioielli dell'arte e dell'architettura di proprietà delle banche. Sedi storiche e palazzi monumentali, ma anche musei, aziende agricole e cantine storiche saranno teatro della manifestazione che ha già richiamato centinaia di migliaia di persone.

L'iniziativa tocca quest'anno 58 città e riguarda 110 tra palazzi e altre proprietà.

Nella Città di Osimo UniCredit Private Banking aprirà al pubblico per la prima volta Palazzo Gallo, posto nella centrale piazza omonima. Al suo interno, il salone delle feste e dei ricevimenti presenta, perfettamente conservato, un soffitto a botte mirabilmente affrescato da Cristoforo Roncalli, detto il Pomarancio (1552-1626). Al centro del soffitto è raffigurata la scena biblica del "Giudizio di Salomone", fiancheggiata da figure allegoriche.

All’uscita del Palazzo, i visitatori saranno condotti dalle guide turistiche alle Grotte del Cantinone, anch’esse gratuitamente visitabili per l’occasione. Questi 250 metri di camminamento ipogeo, ricchi di bassorilievi e di suggestive istoriazioni di carattere religioso (come lo stemma mariano di una M con corona o gli altorilievi di alcuni monaci in preghiera) sono stati di recente inaugurati dalla Pubblica Amministrazione e rappresentano il primo passo di una strategia di promozione turistica innovativa.

I servizi guida saranno garantiti dalle 10 alle 19 e gruppi di al massimo 20 visitatori accederanno ogni 30 minuti.




Depliant iniziativa





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 ottobre 2007 - 1525 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV